rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Politica Aversa

Tensione altissima dopo il Consiglio: il sindaco diffida il ‘reggente’

Golia scrive ad Oliva e chiede di inserire all’ordine del giorno anche i Consuntivi 2020 e 2021

Tensione altissima dopo il Consiglio: il sindaco di Aversa diffida il ‘reggente’.

Alfonso Golia è passato al contrattacco ed ha messo, nero su bianco, la contestazione al consigliere di Fratelli d’Italia Alfonso Oliva, attuale reggente del consiglio comunale dopo le dimissioni di Carmine Palmiero.

Il primo cittadino contesta all’esponente della minoranza di aver convocato per il 30 novembre la nuova seduta del Consiglio con all’ordine del giorno solo l’elezione del nuovo presidente, senza le due delibere dei Consuntivi 2020 e 2021 che gli amministratori sono chiamati a votare dopo la verifica della Corte dei Conti che ha scoperto un buco milionario dovuto ad un errore di calcolo che risale ai documenti finanziari del 2017.

Naturalmente la mossa del sindaco è la “risposta” al comportamento di Oliva che ha fatto saltare l’ultima seduta del Consiglio, richiamando un parere del Ministero dell’Interno (risalente al 2006) in base al quale sarebbe necessaria la presenza di almeno  2/3 dei consiglieri in aula per rendere valida la seduta. Ipotesi, questa, contestata dalla maggioranza, che ha parlato di “attacco alla democrazia”, con l’intervento del deputato Stefano Graziano che ha avanzato anche l’ipotesi di una denuncia in Procura contro Oliva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione altissima dopo il Consiglio: il sindaco diffida il ‘reggente’

CasertaNews è in caricamento