rotate-mobile
Politica Aversa

La minoranza fa saltare (di nuovo) l'elezione del presidente del Consiglio

I consiglieri hanno abbandonato l'aula, facendo venire meno il numero legale

E’ saltata anche questa mattina l’elezione del presidente del consiglio comunale di Aversa.

La seduta è stata aperta con la presenza di 22 consiglieri comunali, con Oliva che ha chiesto di essere sostituito, con la reggenza che è stata affidata all’esponente della maggioranza Domenico Menale. A quel punto tutti i consiglieri di minoranza hanno abbandonato l’aula, chiedendo la verifica immediata del numero legale che è venuto meno.

Prima di Natale in aula per le delibere bocciate dalla Corte dei Conti

Menale è stato così costretto a dichiarare l’assenza del numero minimo di consiglieri per poter affrontare il punto all’ordine del giorno, rinviando la discussione ad una prossima convocazione (visto che la seduta è stata ufficialmente aperta). 

La maggioranza che appoggia il sindaco Alfonso Golia si è ritrovata in aula con soli 12 consiglieri comunali che non bastavano per confermare l'accordo per eleggere Marco Girone sullo scranno di presidente al posto del dimissionario Carmine Palmiero. Il 'tira&molla' delle ultime settimane sui numeri necessari per svolgere il consiglio comunale (con tanto di chiamate in causa di prefetto e ministro) sta rallentando l'iter.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La minoranza fa saltare (di nuovo) l'elezione del presidente del Consiglio

CasertaNews è in caricamento