Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Terremoto Pd, si dimette il vice segretario: "Sono stato minacciato"

E' già finito l'idillio dopo il congresso unitario

Marco Villano si è dimesso da vice segretario provinciale del Pd

Non è durato neanche un mese l’idillio all’interno del Partito democratico di Caserta. Il vice segretario provinciale Marco Villano ha annunciato le proprie dimissioni dalla carica in una lettera al segretario Emiddio Cimmino nella quale ha denunciato di aver subito minacce da un iscritto. 

“Nella giornata di sabato - scrive Villano - ho avuto una conversazione telefonica con un iscritto del Partito Democratico, che totalmente incurante del rispetto delle regole civili, ha ritenuto opportuno rivolgermi una consistente serie di minacce ed improperi. Tutto questo ha generato in me un profondo malessere, non tanto per le intimidazioni in sé, ma perché le stesse mi hanno portato a dover, a malincuore ammettere, che il livello di confronto non è più quello che ci si aspetta da una grande comunità come quella del Partito Democratico”.

LE REAZIONI. "FUORI DAL PD CHI MINACCIA"

Per questo motivo, scrive Villano, “dopo una attenta riflessione, ho deciso, di rassegnare le mie dimissioni dalla carica di Vicesegretario Provinciale del Partito Democratico. Non è una resa a metodi che con la politica non hanno nulla a che fare ma un atto di responsabilità verso il partito, un gesto estremo per aprire una riflessione e far sì che il confronto torni sui binari della normalità. Mi auguro che questa incresciosa esperienza, che mi ha visto coinvolto, sia da monito per tutta la comunità democratica e che fatti di questa gravità non accadano mai più. Sono da sempre convinto che in politica come nella vita in generale, contino molto più il rispetto reciproco e il sano confronto dialettico che le ambizioni personali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Pd, si dimette il vice segretario: "Sono stato minacciato"

CasertaNews è in caricamento