menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Luigi Di Lorenzo ha protocollato le sue dimissioni

Il sindaco Luigi Di Lorenzo ha protocollato le sue dimissioni

Il sindaco si dimette dopo la bocciatura del bilancio

Di Lorenzo: "Mi hanno fatto fuori dopo essermi defilato dall'inutile progetto Santillo e a causa della mia adesione ad un vero e vincente progetto regionale"

L'era del sindaco di Piedimonte Matese è arrivata ufficialmente al capolinea: Luigi Di Lorenzo ha protocollato le sue dimissioni da sindaco della città matesina. Una decisione questa che segue la bocciatura dell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato e del Consuntivo 2019, avvenuta nel corso del consiglio comunale di lunedì 27 luglio. Come sottolineato dallo stesso Di Lorenzo si tratta di "dimissioni annunciate e poi non protocollate nel febbraio 2020, poiché l’unico mio obiettivo era regalare, come ora fatto, un nuovo futuro economico alla città". "Da febbraio ad oggi si sono cristallizzati crediti, debiti e procedure contabili attraverso determine di riaccertamenti, delibere di giunta e atti già inviati al Ministero e gli organi di controllo - ha affermato Luigi Di Lorenzo - Per ciò e solo per ciò ho sopportato di tutto e nel ringraziare la giunta che mi ha supportato e sopportato, ringrazio i dipendenti per il lavoro enorme".

"Rispetto all’accaduto, basta leggere la sentenza che dichiara illeggittimo il licenziamento di mia moglie dal gruppo Seri, dichiarato infondato - ha continuato - Le ripicche sono partite subito dopo il mio essermi defilato dall'inutile progetto Santillo e la mia adesione ad un vero e vincente progetto regionale. I più non hanno voluto che si andasse avanti: ora a ciascuno le proprie responsabilità. Non consentirò che si stravolgano fatti certi e dati inconfutabili. Ho ancora energie da spendere per Piedimonte Matese e nel mio piccolo per la Regione Campania e non consentirò nel limite delle mie forze e della mia razionalità che tornino le barbarie".

"Mi sono dimesso ma non uscirò di scena - ha concluso Luigi Di Lorenzo - Grazie a tutti per aver creduto in me, non abbandonerò il progetto di rilancio della comunità e sarò ancora pronto a sacrificare il mio tempo per un progetto a cui non si può rinunciare: Piedimonte!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento