Due assessori votano il bilancio e si dimettono. Dissidi in vista delle elezioni

Caiazzo e Ucciero si tirano fuori dalla giunta del sindaco Tamburrino: "Senza prospettive condivise non può esserci quel confronto democratico che serve alla nostra città"

Arturo Caiazzo e Raffaella Ucciero

Il bilancio di previsione passa in consiglio comunale per il voto fondamentale del sindaco Nicola Tamburrino, ma il primo cittadino di Villa Literno perde un gruppo importante della sua maggioranza. Gli assessori Arturo Caiazzo e Raffaella Ucciero, espressione del gruppo consiliare di Italia Viva, si dimettono infatti dalla carica assessorile per "motivazioni di natura politica-amministrativa". 

"Abbiamo cercato di svolgere il mandato con tenacia, umiltà, correttezza e sempre con profondo senso di legalità, mettendo a disposizione dell'intera comunità le nostre competenze, le nostre professionalità ed il nostro tempo, e l'impegno è stato totale - scrivono i due assessori nella lettera di dimissioni consegnata al sindaco Tamburrino - Ormai da più di un anno si era formalizzata, con la creazione del gruppo consiliare di Italia Viva, una diversa linea di pensiero su molte scelte politiche e su molte scelte amministrative. Per senso di responsabilità nei confronti della cittadinanza con il nostro gruppo abbiamo continuato ad affrontare le varie sfide che di volta in volta si sono presentate, mettendo una toppa alle varie posizioni e spaccature interne alla maggioranza, fin quando questo è stato possibile ed accettabile". Secondo quanto lamentato dai due assessori dimissionari, inoltre, "negli ultimi mesi troppe sono state le cose non dette, troppi sono stati gli incontri di caminetto, troppe le decisioni in favore di una campagna elettorale ancora lontana e, forse, strumentalmente anticipata"

"Crediamo che senza orizzonti comuni, senza percorsi programmatici comuni e senza prospettive condivise, non possa esserci quel confronto democratico, forte, fiero ed unito che serve alla nostra città e servirà per i nostri figli", sottolineano Arturo Caiazzo e Raffaelle Ucciero, il cui impegno continuerà nella veste di consiglieri comunali e "ci prodigheremo affinchè possa continuare il rinnovamento politico avviato". E' chiaro dunque che le dimissioni dei due assessori sono da collegare anche alle elezioni comunali che si terranno il prossimo anno a Villa Literno, con l'indicazione di una parte della maggioranza per l'attuale vice sindaco, Valerio Di Fraia, candidato a sindaco.

Parole durissime contro il sindaco Tamburrino in merito all'approvazione del bilancio di previsione sono arrivate anche dal consigliere del gruppo di opposizione 'Noi Liternesi', Antonio Ucciero, che ha affermato: "Numeri piazzati in bilancio solo per far quadrare i conti, ma in questo modo non si fa altro che fare il male di Villa Literno e dei suoi cittadini, poiché con questo bilancio di previsione si va solo verso l'ennesimo fallimento. Nel documento economico si evince in maniera evidente come ci siano entrate per l'idrico e per il servizio di raccolta rifiuti pari a zero. A questo si aggiunge un fondo di crediti di dubbia esigibilità quasi del tutto assente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento