Il deputato 5 Stelle contro le Regionali a luglio: "Election day per tagliare i costi"

L'intervista di Casertanews al parlamentare 5 Stelle Buompane

Il deputato del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Buompane

I governatori delle Regioni (in primis De Luca per la Campania e Toti per la Liguria) spingono per le elezioni in estate (a luglio) mentre il Governo, nel decreto legge con le disposizioni urgenti sulle consultazioni elettorali per il 2020 ha previsto una finestra tra il 15 settembre e il 15 dicembre. I governatori (e coloro che chiedono il voto tra poco più di 2 mesi) ritengono sia una opportunità quella di aprire una ulteriore finestra anche perché i contagi sono in discesa e potrebbe esserci "un voto consapevole in un periodo comunque di controlli serrati e con una pandemia ridotta quasi al minimo" anche perché la paura è che poi "tra settembre e ottobre arrivi una nuova ondata di casi, portando addirittura il voto nel 2021". Quindi la finestra estiva servirebbe "semplicemente per dare la possibilità di organizzare le liste e gli schieramenti, è chiaro che se poi non ci dovessero essere le condizioni per andare alle urne si potrebbe annullare tutto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Della stessa idea non è il deputato del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Buompane, che intervistato da Casertanews sottolinea la "necessità di un election day tra fine settembre e inizio ottobre. In questo momento dobbiamo guardare anche alle casse dello Stato". Buompane che è anche vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera dei deputati punta anche sull'aspetto economico perché "è chiaro che questa emergenza coronavirus ha tolto parecchie risorse al nostro Governo, e bisogna ricevere una risposta concreta anche dalla politica. Non possiamo permetterci di andare al voto ogni due mesi: ritengo che andare alle urne per Regionali, referendum e amministrative sia la scelta più saggia. Non è questo il momento dell'opportunità politica, difficilmente a luglio ci saranno le condizioni per andare a votare e non possiamo permetterci di avviare in questo delicatissimo momento una nuova campagna elettorale. In questi giorni si sta discutendo tanto anche di questo aspetto, alcuni overnatori stanno chiedendo a gran voce il voto ma la decisione spetta al Governo. Si andrà alle urne solamente quando tutti i cittadini potranno farlo in sicurezza. E' sicuramente una situazione molto delicata, questo è il momento dell'unione: le commissioni di Governo stanno lavorando intensamente per rispondere a tutte le richieste. Oggi abbiamo un nemico più importante da combattere e sconfiggere, solamente dopo penseremo al voto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento