rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica Villa di Briano

Il sindaco sceglie i 4 'fedelissimi' per la giunta

Il più votato è chiaramente il vicesindaco: c'è una new entry nell'esecutivo

Una vittoria schiacciante quella del sindaco uscente di Villa di Briano, Luigi Della Corte, che dopo 5 anni di amministrazione comunale è stato premiato con una riconferma che ha il sapore dolce perché conferma quanto la popolazione abbia capito il suo operato. Dopo il successo e la giusta festa in seguito al 63% che ha lasciato pochi dubbi anche allo sfidante Dionigi Magliulo, il sindaco è tornato al proprio lavoro consapevole del fatto che adesso arriva il difficile cioè completare le opere portate avanti in questi 5 anni e costruire anche una squadra di governo che possa governare anche in futuro (Della Corte tra 5 anni non potrà più ricandidarsi).

Ma chiaramente adesso si guarda al presente e al futuro prossimo e così Della Corte commenta il risultato delle amministrative: “Il popolo ha dato indicazioni molto precise - dice il capo dell’esecutivo di Villa di Briano - e cioè che oggi i cittadini vogliono la politica del fare, non quella delle polemiche e degli attacchi personali”. Della Corte fa riferimento al fatto che la campagna elettorale di Magliulo sia stata improntata più sull’attacco all’avversario che non alla ‘stesura’ di un piano di opere e di progetti da proporre alla cittadinanza che di volta in volta affollavano le piazze per capire i programmi elettorali. Certamente tra coloro che sono scesi in strada per ascoltare i comizi c’erano tantissimi sostenitori e appassionati di politica ma di certo ci sono stati anche tanti cittadini brianesi che non avendo ‘simpatie’ né nella lista di Della Corte né nella lista di Magliulo hanno voluto decidere ascoltando le opere preventivate per il futuro. E’ stata comunque una campagna elettorale dura nei toni ma Della Corte ribadisce e sottolinea che “la gente ha premiato un sindaco trasparente e leale, ha premiato una amministrazione comunale che ha operato bene e nell’unico interesse del bene della comunità. E’ stata una sentenza senza appello per il mio sfidante che di fatto è stato relegato all’opposizione con una sconfitta bruciante. Non si poteva in alcun modo premiare una campagna denigratoria, costruita su attacchi personali”.

In questi giorni si sta lavorando anche sul primo consiglio comunale che si dovrebbe tenere “presumibilmente dopo il 20 ottobre”  ma Della Corte ha subito ‘attivato’ la giunta comunale col decreto di nomina dei 4 assessori che “sono risorse importanti per l’impegno amministrativo”. Non poteva che essere Paolo Conte il vicesindaco di Villa di Briano visto che ha ottenuto quasi 1000 preferenze. Al suo fianco ci saranno Roberto Zaccariello (delegato all’Ambiente); Imma D’Errico (delegata alla Pubblica istruzione) e Concetta Laudante (delegata a Personale e Sanità). Altre deleghe saranno affidate anche agli altri consiglieri comunali.

E poi “a metà mandato abbiamo previsto una rotazione di giunta per dare spazio a tutti”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco sceglie i 4 'fedelissimi' per la giunta

CasertaNews è in caricamento