L’assessore all’Ambiente rischia di saltare per la crisi dei rifiuti

Vertice in serata dei consiglieri: la delegata traballa. L’ultima parola spetta al sindaco

L'assessore all'Ambiente Mena Ciarmiello

L’assessore delegato all’Ambiente del Comune di Aversa rischia di saltare. Col passare dei giorni si sta facendo sempre più teso il clima attorno a Mena Ciarmiello, finita al centro delle polemiche per la crisi dei rifiuti che sta attanagliando Aversa da ormai diverse settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il lavoro e, soprattutto, la presenza ad Aversa della Ciarmiello è stata più volte al centro delle polemiche da parte dei consiglieri di opposizione ed hanno provocato qualche fibrillazione anche in maggioranza. In serata e’ previsto un incontro tra i consiglieri che potrebbe segnare la fine dell’esperienza della Ciarmiello alla guida del settore Ambiente. L’ultima parola, però, spetterà al sindaco di Aversa Alfonso Golia che dopo essere stato costretto a subire le polemiche delle prime settimane di amministrazione comunale, ha deciso di affrontare “di petto” la crisi dei rifiuti con tanto di esposto alla Procura di Napoli Nord che ha aperto un’indagine sul lavoro svolto dalla Senesi in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento