rotate-mobile
Politica Aversa

Una crisi tira l'altra: i Moderati tengono in bilico il sindaco

I zanniniani non hanno gradito una mossa di Golia. Occhi puntati anche sulla delega non ancora assegnata

Nemmeno il tempo di archiviare una crisi, che ne è già in arrivo un’altra. E' la (triste) storia dell’amministrazione Golia.

Il sindaco di Aversa, infatti, può contare su solo 12 indispensabili consiglieri che, alternativamente, vanno in ‘crisi’. Ancora una volta tocca ai Moderati, rappresentati in consiglio da Olga Diana e Francesco Forleo con Giovanni Innocenti in giunta.

Nei giorni scorsi hanno incontrato il primo cittadino per confrontarsi sul futuro della coalizione. Mancanza di condivisione: questo quanto recriminato dal gruppo consiliare vicino alle posizioni del consigliere regionale Giovanni Zannini.

Pare che dietro le proteste di Innocenti & Co. ci sia l’affidamento della delega al Personale dalla dirigente Accardo al segretario comunale. Una modifica effettuata dal primo cittadino senza informare l’assessore delegato. E non solo.

I Moderati stanno provando anche a chiedere la delega in giunta alle Politiche Sociali. A circa un mese dalle dimissioni di Luigi Di Santo, infatti, il primo cittadino non ha ancora provveduto a nominare il successore. In pole c’è sempre Marco Girone anche se è sempre più quotato il ritorno in giunta di Mario De Michele. E mentre il Pd individua il nome, i Moderati provano ad insinuarsi. (f.p.)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una crisi tira l'altra: i Moderati tengono in bilico il sindaco

CasertaNews è in caricamento