Strappo in maggioranza, 5 consiglieri creano un nuovo gruppo

Antonio Di Martino, Stefano Sembiante, Nicola Marino, Armando Marino e Antonietta Esposito si distaccano dal gruppo del sindaco Tatone: "Non condividiamo una conduzione sempre più individualistica nelle scelte degli atti amministrativi"

Il capogruppo di "Casaluce Città", Antonio Di Martino

A poco più di un anno dall'inizio del governo 'bis' targato Antonio Tatone c'è il primo 'strappo' nella maggioranza consiliare di Casaluce. Cinque consiglieri eletti col "Movimento civico per Casaluce", lista a sostegno dell'attuale sindaco Tatone, si sono dichiarati indipendenti ed hanno creato un nuovo gruppo in Consiglio: "Casaluce Città". Si tratta di Antonio Di Martino (che sarà il capogruppo), Stefano Sembiante (vice capogruppo), Nicola Marino, Armando Marino e Antonietta Esposito.

Una scelta che come sottolineano gli stessi consiglieri 'dissidenti' "è maturata poichè il cambiamento e la condivisione, che dovevano essere l'asse portante di questa amministrazione, si sono affievoliti nel tempo, facendo venir meno quell'entusiasmo che doveva servire a dare un volto nuovo alla comunità casalucese". E poi aggiungono: "Abbiamo sperato che con la nuova fase politica si potesse contribuire, insieme ad altri candidati e sostenitori della lista civica, a dare nuove aspettative di sviluppo al paese e a rinsaldare un rapporto di fiducia tra il cittadino e le istituzioni. Non condividiamo una conduzione sempre più individualistica nelle scelte degli atti amministrativi. Le promesse di una maggiore condivisione delle azioni amministrative sono state disattese".

I cinque consiglieri comunali 'dissidenti' d'ora in avanti manterranno il ruolo di maggioranza costruttiva a sostegno del sindaco Tatone. "Decideremo in piena autonomia l'appoggio per ogni azione che verrà decisa dall'amministrazione, valutando punto per punto tutti i provvedimenti che vorrà adottare - affermano - Non vogliamo porci in antitesi con questa maggioranza, ma vogliamo rendere l'amministrazione comunale più dinamica e dare risposte alle varie esigenze e questioni poste dalla comunità".

"Auspichiamo che la nostra scelta sia da stimolo per i consiglieri di maggioranza, affinchè il loro ruolo sia meno subordinato in questa fase amministrativa - concludono Antonio Di Martino, Stefano Sembiante, Nicola Marino, Armando Marino e Antonietta Esposito - Comprendiamo benissimo che amministrare un Comune è un ruolo complesso, una funzione fondamentale per la collettività che molte volte non può essere sempre attuata. Però le scelte condivise, discusse, contrastanti in un gruppo coeso, fanno la forza del bene della collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento