Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Casal di Principe

Consigliere eletto rischia di 'cadere' subito dopo la condanna

Già nella precedente consiliatura fu dichiarato decaduto dopo la sentenza della Corte dei Conti. Ora la richiesta alla Prefettura, stallo sulla proclamazione degli eletti

Si è candidato ed è stato eletto, ma il suo ingresso in Consiglio Comunale non è ancora garantito. Francesco Russo è al centro di una vicenda complessa che potrebbe impedire la sua proclamazione a consigliere. Durante la precedente consiliatura, Russo era stato dichiarato decaduto insieme a Luigi Petrillo a causa di una condanna emessa dalla Corte dei Conti. La magistratura contabile ha ritenuto i due responsabili, in qualità di amministratori delle precedenti amministrazioni, del mancato incasso dei canoni idrici.

La sentenza della Corte dei Conti comporta la non eleggibilità di Russo, anche se non ne pregiudica l'insindacabilità. Il Comune ha quindi inviato un quesito alla Prefettura di Caserta per comprendere come procedere. Fino a quando non sarà risolto questo impasse, non si potrà procedere alla proclamazione degli eletti in Assise.

Se Russo non dovesse essere in grado di ricoprire la carica di consigliere, il suo posto sarà preso da Antonella Mafalda, la prima dei non eletti della lista Casale nel Cuore, promossa da Vincenzo Simeone. Nel frattempo, il sindaco Ottavio Corvino ha iniziato a incontrare i vari gruppi politici per formare la giunta che dovrà guidare la città in questa prima fase.

Secondo indiscrezioni, un assessorato potrebbe essere assegnato alla squadra che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Lia Caterino. Quest'ultima, dopo essersi fermata al primo turno, ha apertamente appoggiato Ottavio Corvino al ballottaggio, preferendolo a Elisabetta Corvino, che è stata sconfitta per soli 9 voti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consigliere eletto rischia di 'cadere' subito dopo la condanna
CasertaNews è in caricamento