rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica Santa Maria Capua Vetere

Il consigliere non si dimette dopo il "salto", in 3 scrivono al prefetto

Aveta, Crisileo e Talento allertano Castaldo: "Pardi occupa posti destinati alla minoranza"

Stanchi di attendere dimissioni che non arrivano, tre consiglieri comunali di Santa Maria Capua Vetere decidono di scrivere al prefetto di Caserta.

Raffaele Aveta, Italo Crisileo e Danilo Talento hanno portato nel Capoluogo il caso del consigliere Luigi Pardi, che, da qualche settimana, è passato in maggioranza, aderendo al gruppo “Noi di Centro”, restando però membro di due commissioni consiliari permanenti in quota all’opposizione. Dopo il 'salto della barricata', dunqie, non c'è stato l'atto conseguenziale per liberare i posti per la minoranza.

“Il consigliere Luigi Pardi, prima di aderire al gruppo consiliare di maggioranza “Noi di Centro” - scrivono i 3 di minoranza - era stato nominato membro della minoranza nella quarta e nella quinta commissione, nonché membro della commissione elettorale e componente del Consiglio Unione dei Comuni “Terra di Lavoro”. Cosicché, ad oggi, la quarta e la quinta commissione permanente risultano composte da 4 consiglieri di maggioranza e da un solo esponente della minoranza in violazione di quanto previsto dal regolamento comunale. Lo stesso vale per la commissione elettorale e per il Consiglio dell’Unione dei Comuni”. Per questo motivo, i tre consiglieri chiedono al prefetto di Caserta Giuseppe Castaldo di “interessarsi della vicenda in quanto, ad oggi, le dimissioni del consigliere Pardi non sono ancora pervenute, nonostante la richiesta sia stata più volte verbalizzata nelle commissioni di competenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consigliere non si dimette dopo il "salto", in 3 scrivono al prefetto

CasertaNews è in caricamento