menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere comunale Vincenzo Angelino

Il consigliere comunale Vincenzo Angelino

Il consigliere Angelino si dimette: la commissione Trasparenza dovrà essere “rieletta”

L’esponente di maggioranza: “In questo modo le commissioni torneranno ad essere utili”

Il consigliere comunale di Aversa Vincenzo Angelino ha deciso di dimettersi dalla commissione Trasparenza avviando, di fatto, l’iter amministrativo che dovrà portare alla nuova elezione dei membri. Il lavoro della commissione era praticamente paralizzato a seguito della nuova conformazione della maggioranza che aveva modificato gli equilibri dell’organismo. Il primo a dimettersi era stato Francesco Sagliocco, seguito da Luigi Dello Vicario. Oggi arriva l’ufficializzazione di Angelino.

“Il ruolo di Consigliere Comunale è quello di lavorare nell’esclusivo interesse della Città e coadiuvare il Sindaco, gli Assessori e gli altri colleghi Consiglieri affinché l’azione amministrativa possa procedere speditamente per fornire risposte ai cittadini e affinché le scelte progettuali determinanti per il futuro della Città siano frutto di un virtuoso confronto propositivo tra maggioranza e minoranza” ha spiegato l’esponente della maggioranza che sostiene Alfonso Golia.

“In questo contesto - aggiunge - vorrei sottolineare l’importanza dei lavori delle Commissioni Consiliari per la vita amministrativa dell’Ente e per gli stimoli e gli approfondimenti specifici sui vari temi politici ed amministrativi che in tali sedi trovano un riscontro sempre necessario ed efficace per migliorare le programmazioni operative dell’Amministrazione. Ad oggi, purtroppo, non è così! Gli unici atti che alcune Commissioni producono sono atti strumentalmente inquisitori, che non fanno altro che rallentare l’azione amministrativa in quanto obbligano gli uffici ad impegnare tempo nelle risposte. Come membro della Commissione di Trasparenza e Garanzia, non posso non notare che in alcune commissioni non vi è la presenza di consiglieri di minoranza così come in altre non vi è la presenza della maggioranza. Ho rassegnato, quindi, le mie dimissioni dalla Commissione Trasparenza perché non vi sono più consiglieri di minoranza e affinché le commissioni ritornino a lavorare come strumento utile alla macchina amministrativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento