rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Politica

Pd, Cimmino segretario 'in pectore'. Rebus liste e ‘donna presidente’

In ballo i nomi di Sgambato ed Esposito. Passi avanti verso il congresso

Passi avanti per l’unità. Lunedì sera si sono tenuti altri incontri nel Partito democratico di Caserta, anche alla presenza del commissario provinciale Franco Mirabelli, per tentare di chiudere l’accordo unitario che dovrebbe portare Emiddio Cimmino, ex sindaco di San Tammaro, alla guida del partito il prossimo 20 gennaio, quando si svolgerà il congresso provinciale. 

Restano, comunque, alcuni nodi da sciogliere, come quello relativo alla scelta del presidente dell’assemblea (ruolo per il quale dovrebbe essere indicata una donna) ed il numero delle liste da presentare. Su quest’ultimo punto si sta cercando di mediare tra chi, come il consigliere regionale Gennaro Oliviero, vorrebbe comunque presentare due liste e chi, invece, come i segretari firmatari del documento per l’unità, sarebbero per una sola lista a sostegno del neo coordinatore provinciale. 

Per quel che riguarda la carica di presidente dell’assemblea, invece, sono due i nomi che circolano con forza: quelli di Camilla Sgambato, ex deputato di Santa Maria Capua Vetere, e Lucia Esposito, ex senatrice e consigliere regionale di San Nicola la Strada.

Le trattative continuano e nelle prossime ore ci potrebbe essere un nuovo ‘faccia a faccia’ tra i rappresentanti del gruppo dei segretari, gli istituzionali ed il coordinatore provinciale in pectore Cimmino per cercare di trovare un accordo globale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Cimmino segretario 'in pectore'. Rebus liste e ‘donna presidente’

CasertaNews è in caricamento