rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Politica

Natale ‘salvo’ per il Pd Caserta. Congresso a metà gennaio “evitando la conta”

Il tesseramento chiuderà il 31 dicembre. Mirabelli nei prossimi giorni di nuovo nel Capoluogo

Tensioni o ‘fughe in avanti’ per il momento non sono state segnalate e questa è già una notizia quando si parla di Partito democratico a Caserta. Il tesseramento sta andando avanti spedito senza scossoni particolari e questo dimostra come oggi, all’interno dei Democrat, sia in corso una seria riflessione sulle scelte future, soprattutto in ottica congresso provinciale. Il commissario Franco Mirabelli nei prossimi giorni tornerà nel Capoluogo per fare il punto della situazione ed è probabile che si inizi a ragionare anche su una data possibile per l’elezione del nuovo coordinatore provinciale.

L’unica certezza, ad oggi, è che sembrano ‘salve’ le vacanze natalizie. Il voto (se ci sarà) avverrà a metà gennaio, dopo le festività, questo che perché le Primarie nazionali sono state fissate per il 3 marzo e quindi c’è tutto il tempo per organizzare il voto locale. E soprattutto cercando quell’unità richiesta da più parti e che potrebbe essere utile alla vigilia della tornata elettorale per le elezioni europee.

Ma per evitare rotture (e la successiva conta) sarà necessario trovare per metà gennaio un nome che possa andare bene alle varie anime del Partito democratico casertano, da Nicola Caputo a Stefano Graziano, passando per Gennaro Oliviero, Pina Picierno, Lucia Esposito e Camilla Sgambato. Una “operazione sintonia” che non è stata mai semplice in provincia di Caserta e che potrebbe portare a nuove sorprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale ‘salvo’ per il Pd Caserta. Congresso a metà gennaio “evitando la conta”

CasertaNews è in caricamento