menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'europarlamentare Pina Picierno e il Sottosegretario Maria Elena Boschi al Belvedere di San Leucio

L'europarlamentare Pina Picierno e il Sottosegretario Maria Elena Boschi al Belvedere di San Leucio

La Boschi sale in cattedra a Caserta: “Investimenti pubblici per rilanciare il Sud”

Il Sottosegretario era ospite della scuola di formazione organizzata dall’europarlamentare Pina Picierno

Era sicuramente l’intervento più atteso, e non sono mancati spunti. Maria Elena Boschi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha tenuto oggi la sua “lezione” per la scuola di formazione politica “Terre d'Europa”, organizzata dal Gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici del Parlamento Europeo e in particolare dall’europarlamentare casertana Pina Picierno.

Un intervento focalizzato sull’idea di futuro proposta dal Partito Democratico, soprattutto per il meridione e le sfide che lo attendono. “Mi piace questa idea della scuola perché le risposte non possiamo averle solo dagli altri. Dobbiamo discutere delle nostre proposte, siamo già noi i protagonisti di questo tempo. Il fatto che ci sia una grossa partecipazione femminile per me è molto importante, tocca a noi darci da fare”.

Il Sottosegretario ha affrontato poi il tema della sicurezza e dell’immigrazione, oltre al calo demografico che coinvolge anche il Sud. La Boschi vede però segnali di ripresa: “Il meridione continua a crescere prevalentemente se cresce il manifatturiero. Abbiamo visto come nell’ultimo anno in percentuale il Pil sia cresciuto molto più al Sud che nel Nord Italia, ed è stato trainato dall’industria, più piccola, ma che riesce a far crescere il Mezzogiorno”.

Sull’occupazione l’ex Ministro per le Riforme rivendica i risultati del Governo: “C’è un’occupazione che nell’ultimi 3 anni e mezzo ha recuperato quasi un milione di posti di lavoro. Dal questo punto di vista c’è però ancora una netta differenza tra Nord e Sud del paese”. Poi la ricetta per la crescita: “Per riequilibrare la velocità tra le regioni del Sud e quelle del Nord sono necessari gli investimenti pubblici, penso in particolare alle infrastrutture. Gli incentivi fiscali servono ma non bastano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento