Politica Piedimonte Matese

Mozione sull'autonomia differenziata 'bocciata', Graziano mette nel mirino 4 consiglieri del Pd

Il caso a Piedimonte Matese a settembre era stato già segnalato alla commissaria Camusso. Con l'approvazione della legge si accelera sul repulisti: "Azione inaccettabile"

Un'azione "inaccettabile" per la quale i commissari regionale e provinciale del Pd, Antonio Misiani e Susanna Camusso, dovrebbero assumere "una posizione dura". 

Dopo l'approvazione della legge sull'autonomia differenziata riesplode la polemica a Piedimonte Matese dove 4 consiglieri comunali di maggioranza iscritti al Partito Democratico - Monica Ottaviani, Fabio Civitillo, Luigi Ferritto e Agostino Navarra - hanno bocciato una mozione contro il decreto Calderoli presentata dal gruppo minoranza, di cui è capugruppo Costantino Leuci, anche lui iscritto al Pd. 

I fatti sono accaduti lo scorso settembre. "Abbiamo presentato questa mozione aderendo ad un'iniziativa dell'Anci ed eravamo convinti che anche la maggioranza la sostenesse - ricorda Leuci - L'unico a prendere la parola in consiglio fu il sindaco Vittorio Civitillo che sostenne che 'l’autonomia differenziata sia una delle più straordinarie occasioni per il Sud di riprendersi'. Tuttavia il sindaco lasciò libertà di voto a tutti i consiglieri. La maggioranza, compresi i 4 consiglieri del Pd, votò compatta contro la mozione". 

Fatti che sono finiti sulla scrivania della commissaria provinciale dem Susanna Camusso già mesi fa. Con l'approvazione della legge, però, la situazione è tornata agli onori delle cronache con il deputato Stefano Graziano, capogruppo del Pd in commissione di vigilanza Rai, che ha chiesto un intervento a livello regionale e provinciale. "L’azione dei quattro consiglieri di maggioranza del Pd che hanno consentito questo atto è inaccettabile - commenta Graziano - È necessario che il commissario provinciale e regionale del Pd assumano una posizione dura nei confronti di questi consiglieri comunali che non sono in sintonia con le direttive politiche del partito che ha assunto un ruolo preciso e irremovibile rispetto all’autonomia differenziata: una legge che finisce per acuire sempre più il divario tra nord e sud", conclude il deputato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione sull'autonomia differenziata 'bocciata', Graziano mette nel mirino 4 consiglieri del Pd
CasertaNews è in caricamento