rotate-mobile
Politica Piazza Vanvitelli

Giunta, arriva lo strappo. Escono in 3: messaggio al 'traditore' Bosco

Pontillo, Girfatti e Daniela Borrelli pronti a salutare l'esecutivo

Il dado sembra essere ormai tratto. Il sindaco di Caserta Carlo Marino nelle prossime 48-72 ore potrebbe ufficializzare le sue decisioni sulla nuova giunta in Comune. Lunedì pomeriggio incontrerà i capigruppo per la prima riunione organizzativa della ‘Fase-2’ della sua maggioranza. Poi tra martedì e mercoledì definirà la nuova squadra. Tre i cambi che sono previsti, almeno per ora. A meno di clamorosi stravolgimento dell’ultima ora lasceranno la squadra di Marino Alessandro Pontillo di Obiettivo Comune, Daniela Borrelli del Partito democratico e Vincenzo Girfatti di Campania Libera. Tre nomi con tre storie diverse.

Alessandro Pontillo. Indicato da Mimmo Guida alla ‘seconda tornata’, ora sarà ‘sacrificato’ per fare spazio anche al ‘nuovo gruppo’ composto da Gianni Megna e Roberto Peluso che intanto si sono staccati da Guida e da Donato Tenga. In prima battuta era stato offerto l’assessorato a Guida, che però ha rifiutato. Il nome nuovo è quello di Vincenzo Iorio, avvocato di Caserta, primo dei non eletti nella lista Energie Casertane (nella quale sono stati eletti proprio Guida e Peluso). Un nome di garanzia, politica e professionale, anche per Marino che lo conosce da anni.

Daniela Borrelli. Era già data in bilico quando scoppiò la polemica sul Concorso Ippico di Caserta, oggi la moglie dell’ex presidente del Cira è davvero ai saluti. Il suo posto sarà occupato da un altro nome in quota Partito democratico. Potrebbe indicarlo Andrea Boccagna (nei giorni scorsi era circolata l’idea di Antonella De Benedictis, già ex vice sindaco in quota Campania Libera), ma c’è da tenere sotto controllo la possibilità di vedere il ‘sempreverde’ Enzo Battarra (che potrebbe mantenere anche la delega alla Cultura).

Vincenzo Girfatti. Qui non è un problema professionale, ma politico. Marino sembra essersi convinto a voler lanciare un messaggio al consigliere regionale di Campania Libera Luigi Bosco che ha voluto fortemente Girfatti nell’esecutivo di Caserta. Ma la sconfitta alle elezioni provinciali brucia ancora e Marino ha trovato in Bosco il ‘traditore’ da punire (politicamente parlando). Ecco dunque la scelta. Il nome del sostituto è ancora in bilico. C’è chi ipotizza che possa essere ‘affidato’ a Liliana Trovato, attuale consigliere del gruppo Campania Libera. Ma è abbastanza palese che questo porterebbe ad una rottura con Bosco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta, arriva lo strappo. Escono in 3: messaggio al 'traditore' Bosco

CasertaNews è in caricamento