menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fli: 'Caldoro solo ora si accorge che il Fondo sanitario penalizza la Campania'

Napoli - Il Coordinamento Regionale FLI Campania, guidato dall'europarlamentare Enzo Rivellini, ha diffuso la seguente nota: «Leggiamo con stupore che il Presidente Caldoro, e l'intera sua affollata truppa di consulenti sanitari, finalmente si...

Il Coordinamento Regionale FLI Campania, guidato dall'europarlamentare Enzo Rivellini, ha diffuso la seguente nota: «Leggiamo con stupore che il Presidente Caldoro, e l'intera sua affollata truppa di consulenti sanitari, finalmente si accorge della penalizzazione che il Fondo sanitario nazionale riserva alla nostra regione.
Le risorse sanitarie, infatti, vengono assegnate per indice di anzianità e non per numero di abitanti: la Campania, in quanto regione più giovane d'Italia, finisce per essere la più colpita da una evidente ingiustizia. Caldoro, che alcuni accusano, naturalmente sbagliando, di essere il Governatore del vorrei ma non posso, forse dimentica le nostre battaglia su questo fronte. Battaglie che sono culminate in uno scontro a Bruxelles presso il Parlamento UE col Ministro Fazio che rispondeva che curare un anziano è più costoso che curare un giovane?
A lui, come agli altri con cui ci siamo confrontati, abbiamo ricordato che se si vuole essere onesti si analizzano le statistiche sulla mortalità infantile, le malattie croniche dovute all'ambiente, l'indice di povertà, l'alimentazione e via dicendo (l'ARSAN, ad esempio, esiste ancora ? E' vero che il lavoro che spetta a questa Agenzia Caldoro lo ha assegnato all'ennesima commissione di consulenti ?). In ogni caso all'amico Caldoro,

che siamo convinti non abbia alcuna intenzione di attuare la politica del vorrei ma non posso ma è solo in attesa di tempi migliori e più idonei per meglio concretizzare le proprie azioni, vorremmo sottolineare che probabilmente tutti i crediti che la Campania afferma di dover avere dallo Stato sono a rischio perché le premialità spettano solo se vengono raggiunti gli obiettivi, cosa questa già contestata dal Governo.
Meglio quindi farebbe Caldoro a pretendere ciò che già fece Francesco Storace Ministro della Salute nel 2005, quando riconobbe l'iniquità della distribuzione del Fondo sanitario nazionale e fece in modo di risarcire parzialmente la Campania».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Processo Pineta Grande, Schiavone "rompe" il silenzio in aula

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento