menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua, Rispoli: 'Gestione pubblica dovere sociale'

Napoli - "Credo che sia venuto il momento di lanciare una forte campagna di sensibilizzazione contro la privatizzazione dell'acqua che coinvolga cittadini, associazioni e istituzioni. Ricordo che su questo tema il Consiglio Provinciale, in maniera...

"Credo che sia venuto il momento di lanciare una forte campagna di sensibilizzazione contro la privatizzazione dell'acqua che coinvolga cittadini, associazioni e istituzioni. Ricordo che su questo tema il Consiglio Provinciale, in maniera assolutamente trasversale, si è già espresso condannando tutti i propositi di privatizzare le risorse idriche". E' quanto ha dichiarato il Presidente del consiglio Provinciale di Napoli, Luigi Rispoli, commentando la manifestazione che si è tenuta stamattina dei "Comitati Napoli".

"Bisogna però portare avanti - ha proseguito Rispoli - soluzioni concrete e per questo credo fermamente che l'unica via sia la nazionalizzazione di tutte le risorse naturali: acqua e settori delle energie, cercando di promuovere iniziative parlamentari che modifichino il regolamento attuativo del "decreto Ronchi" che dà la spinta definitiva alle privatizzazioni dei servizi pubblici locali. E' da lì che bisogna iniziare per una vera e solida svolta in direzione dell'acqua pubblica altrimenti non resta che sperare nel referendum e nella possibilità che una sua affermazione faccia pendere l'ago della bilancia dalla parte di coloro che antepongono l'interesse pubblico a quello privato".
"Non è possibile - ha concluso il Presidente Rispoli - far pagare sempre e solo ai cittadini le carenze e i passivi degli enti pubblici andando a toccare un bene fondamentale come quello dell'acqua. Non si può in questo modo giustificare un futuro percorso di privatizzazione. In definitiva ritengo che una gestione pubblica dell'acqua non solo è possibile ma essa rappresenta un dovere sociale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento