menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primarie, candidati del Pd incontrano Pippo Civati

Caserta - "Le Primarie sono uno strumento fondamentale di democrazia, da difendere contro chi vorrebbe tornare a vecchie logiche politiche e alle decisioni di piccoli gruppi di potere. Dopo Milano, Caserta è il secondo capoluogo che si cimenta nel...

"Le Primarie sono uno strumento fondamentale di democrazia, da difendere contro chi vorrebbe tornare a vecchie logiche politiche e alle decisioni di piccoli gruppi di potere. Dopo Milano, Caserta è il secondo capoluogo che si cimenta nel test delle Primarie, direi che voi state andando proprio nella direzione giusta". Lo ha detto Giuseppe Civati, fondatore, insieme con il sindaco di Firenze Matteo Renzi, del movimento "Prossima fermata Italia".
Civati è intervenuto via Skype ieri sera al dibattito organizzato dall'associazione "Prossima Fermata Caserta", che si riconosce nelle idee del movimento, su iniziativa di Mauro Desiderio, di Carmine De Lucia (capogruppo Pd al Comune di Santa Maria a Vico) e del sindacalista Iony Nuzzo.

Presenti i due candidati alle Primarie espressione del Pd: Carlo Marino e Piero Riello, con cui Civati si è complimentato per la decisione di impegnarsi nella consultazione di domenica prossima: "Le ultime candidature decise a tavolino - ha concluso Civati -sono state tutte perdenti, qui invece saranno i cittadini a scegliere e questo cambia la prospettiva e la percezione di chi vincerà le Primarie".
Il confronto sui temi dell'innovazione in politica ("che vuol dire innanzitutto rinnovamento della classe dirigente", ha ricordato Civati) ha portato i candidati a discutere anche di programmazione comprensoriale: "La visione campanilistica nel governo del Comune non ha più senso - ha sottolineato Carlo Marino - occorre invece attuare forme di gestione associata dei servizi, per ottenere più qualità, armonizzare le scelte anche in relazione a quanto accade nei Comuni vicini e dunque crescere insieme, aumentando il peso specifico della conurbazione casertana con l'obiettivo di equilibrare il rapporto, storicamente di sudditanza, con Napoli e la città metropolitana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento