menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

5 consiglieri Pd firmano dimissioni insieme all'opposizione. Commissariato il Comune

San Marco Evangelista - Come un fulmine a ciel sereno sono giunte ieri mattina le dimissioni di cinque consiglieri comunali di maggioranza che, come dei carbonari, nottetempo sono andati dal notaio ed hanno firmato le dimissioni da consiglieri...

Come un fulmine a ciel sereno sono giunte ieri mattina le dimissioni di cinque consiglieri comunali di maggioranza che, come dei carbonari, nottetempo sono andati dal notaio ed hanno firmato le dimissioni da consiglieri comunali unitamente ai 5 consiglieri di opposizione. Dopo poco più di due anni termina l'esperienza di Gabriele ZITIELLO in qualità di sindaco del Comune di San Marco Evangelista. Sono attese da un momento all'altro notizie dal Prefetto di Caserta che comunicherà il nome del Commissario prefettizio che dovrà accompagnare l'ente alle elezioni che, al momento, non è certo che si possano tenere la prossima primavera. Tutto dipende dal Commissario prefettizio. La notizia delle dimissioni dei consiglieri del Partito Democratico sono giunte solamente ieri mattina. Nessuno, a cominciare dal primo cittadino, credevano alla notizia, pensavano ad uno scherzo visto che sino alla sera precedente i consiglieri dimissionari avevano lasciato il Sindaco ed altri colleghi con "... ci vediamo domani mattina". Niente lasciava trapelare che Gabriele CICALA (PD), Giuseppe DI MAIO (PD), figlio dell'ex sindaco comunista che per decenni ha guidato il comune, Giovanni CAROZZA (PD), Giovanni VAGLIEVIELLO (PD) e Domenico VAGLIVIELLO (IDV), stessero tramando contro l'Amministrazione e contro il loro stesso partito che, nell'occasione, non era stato assolutamente stato messo al corrente di ciò che stava bollendo in pentola. Gli altri consiglieri comunali che hanno firmato le dimissioni, contribuendo così a far cadere la consialitura, sono: Vincenzo ZITIELLO (1959) (capogruppo), Pdl; Vincenzo ZITIELLO (1969), Pdl; Antonio DI FILIPPO, Pdl; Domenico ESORDIO, Pdl; Domenico SPARACO, Pdl. "Sono sereno" - ha affermato il sindaco Gabriele Zitiello appena saputo delle dimissioni di 5 dei suoi consiglieri di maggioranza - "perché ho dalla mia la forza della ragione e la tranquillità di chi non è abituato a cedere ai ricatti, per nessun motivo. Il paese conosce me e conosce chi si è macchiato di quest'atto di killeraggio politico tramato all'insaputa del partito e degli altri consiglieri e confezionato" - ha aggiunto - "in un documento fondato su argomentazioni pretestuose e facilmente confutabili in ogni sede ed in un qualunque momento. E' chiaro però che a questo si aggiunge la delusione personale per aver contribuito a dare forza e visibilità a chi non ha perso tempo a pugnalarmi vigliaccamente alle spalle". Nella squallida vicenda bisogna sottolineare che prima delle elezioni provinciali, il PD casertano aveva offerto al Sindaco Gabriele Zitiello di candidarsi per un posto di consigliere. Quest'ultimo, in uno slancio di generosità, che ben pochi in politica avrebbero fatto, ha rinunciato a candidarsi a patto che fosse offerta la possibilità all'ex vice Sindaco, Gabriele Cicala di concorrere. Grazie ai voti del Partito Democratico, Gabriele Cicala, che non è mai stato comunista, diessino e del PD, ma dei Social democratici, è stato eletto consigliere provinciale. Come dire che la gratitudine non è di questo mondo. Ora si attendono dal Commissario Cacciola l'espulsione dal partito democratico dei cinque consiglieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento