menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di Lello (Psi): 'Tre buoni motivi per le dimissioni di Bondi'

Pompei - "Tra i primi i socialisti hanno chiesto le dimissioni del Ministro Bondidopo il crollo della Domus dei Gladiatori: molto più' autorevolmente ilCapo dello Stato ha chiesto conto dell'accaduto considerandola una vergognaper l'Italia ed in...

"Tra i primi i socialisti hanno chiesto le dimissioni del Ministro Bondidopo il crollo della Domus dei Gladiatori: molto più' autorevolmente ilCapo dello Stato ha chiesto conto dell'accaduto considerandola una vergognaper l'Italia ed in queste ore numerose forze politiche, anche dellamaggioranza, si sono unite nella richiesta." Lo ha dichiarato Marco DiLello, Coordinatore Nazionale del Partito Socialista ed ex assessorecampano ai beni culturali. "Al Ministro - continua Di Lello- che finge dinon capire spieghiamo tre buoni motivi per dimettersi:a) perche' il suo governo taglia sistematicamente le risorse destinatealla Cultura e nel 2005 scippo' dalle casse di Pompei 50milioni di fondipropri distraendoli in mille rivoli.b) perche' non si occupa del sito, con il Colosseo, più' noto e visitatoal mondo, omettendo di nominare un Soprintendente di ruolo da oltre 2 anni.
c) a Pompei negli anni scorsi ha provveduto la Regione Campania, affidandoalla Soprintendenza di Pompei oltre 60 mln di euro tra fondi europei edordinari per far fronte a tutti i tagli del Governo dal 2001: ora il sitopatrimonio dell'umanita' e' abbandonato al suo destino.Un sussulto di dignita' imporrebbe anche per questo a Bondi di dimettersi- conclude Di Lello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento