menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101019065317_capodrise_positivo

20101019065317_capodrise_positivo

Bagno di folla per la manifestazione organizzata dallassociazione Capodrise in Positivo

Capodrise - Domenica 17 si è tenuta la manifestazione organizzata dall'associazione Capodrise in Positivo dal titolo "Le politiche del fare per il rilancio della Regione Campania e per il governo delle nostre Città", che ha visto la partecipazione...

Domenica 17 si è tenuta la manifestazione organizzata dall'associazione Capodrise in Positivo dal titolo "Le politiche del fare per il rilancio della Regione Campania e per il governo delle nostre Città", che ha visto la partecipazione di tantissimi cittadini e simpatizzanti. Una grande sala, ma incapiente, gremita di partecipanti, espressione di una attenzione evidente per questo giovane gruppo, ha caratterizzato la manifestazione politica, rappresentando un momento di riflessione importante. Al dibattito hanno partecipato il sen. Gennaro Coronella e l'assessore provinciale al lavoro, Gimmy Cangiano, i quali hanno evidenziato le capacità non solo organizzative, ma anche e soprattutto personali e professionali dei membri del gruppo coordinato da Sossio Colella. Non ha potuto partecipare al dibattito, per motivi di salute, il riferimento regionale dell'associazione, ovvero l'on. Angelo Polverino, il quale verrà tra breve a Capodrise per presiedere la riunione del direttivo. Il dibattito é stato moderato da Sossio Colella, coordinatore dell'associazione, il quale, oltre a tracciare un bilancio del primo anno di attività, ha posto in luce le inefficienze dell'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Fattopace.

"Ed invero,- ha precisato Colella - il fallimento dell'azione politica del governo locale emerge con evidenza dall'analisi amministrativa di questi cinque anni di amministrazione tra mille rimpasti ed assenza di una linea programmatica seria e responsabile. L'assenza di un piano di sviluppo produttivo, l'incapacità di attrarre sul territorio locale investimenti privati, incidendo fortemente sulla disoccupazione, specie quella giovanile, disinteresse per la tutela dell'ambiente e del territorio, unitamente alla grave crisi occupazionale, già questi sono elementi tali da comprovare il fallimento dell'azione politica di questa Amministrazione. A ciò si aggiunge la grave situazione della finanza pubblica locale, caratterizzata da una molteplicità di debiti ancora insoluti, (circa 2 milioni di euro nei confronti del Consorzio raccolta rifiuti, circa 1 milione e mezzo di euro circa nei confronti dell'Eniacqua, ecc.).
Ciò premesso, emerge con evidenza l'esigenza di offrire una alternativa seria alla nostra Città fondata su principi di responsabilità, competenza e buon governo, soprattutto in una dimensione federalista delle Istituzioni pubbliche. Pertanto, l'associazione d'ora in poi lavorerà ai programmi ed all'individuazione dei soggetti più idonei ad incarnare quei principi. In ultimo, ringrazio gli amici di sempre che hanno organizzato la manifestazione, ovvero: Luca Capasso, Delle Curti Vincenzo, Antonio Iannelli, Donato Negro, Giammaico Lorenzo, Lello Moretta, Carlo e Pancrazio Bellaiuto, Pasquale Raucci, Torre Vincenzo, Antonio Raucci, Alessandro Costantino, Giuseppe Grassi, Musone Lorenzo, Onofrio Piccirillo, Alberto Negro, Pasquale Acconcia, Giuseppe Colucci, Luigi Rotondo, Lorenzo Musone, Antonio Pratillo". Inoltre, alla manifestazione erano, altresì, presenti: Emilio Caterino consigliere comunale di Caserta, Antimo Ferraro ed Enzo Sagliano di Marcianise, Dario Mattucci consigliere di S. Maria C.V. e Lello Porfidia di Recale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento