menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Enrico Fabozzi presidente Commissione d'inchiesta Hydrogest

Caserta - "L'istituzione delle Commissioni di inchiesta Anticamorra e Hydrogest costituisce un significativo segnale dell'impegno politico ed istituzionale che il Consiglio regionale ha ritenuto di voler dare su due grandi emergenze che...

"L'istituzione delle Commissioni di inchiesta Anticamorra e Hydrogest costituisce un significativo segnale dell'impegno politico ed istituzionale che il Consiglio regionale ha ritenuto di voler dare su due grandi emergenze che affliggono la nostra regione".E' quanto ha affermato il Presidente del Consiglio Regionale della Campania, onorevole Paolo Romano, nell'insediare i due organismi consiliari. "Contro la camorra e la criminalità organizzata - ha aggiunto - esisteva già, nella scorsa Legislatura, una Commissione Speciale Anticamorra, che ha avviato un importante lavoro; con la Commissione di inchiesta Anticamorra proseguirà l'attività di contrasto alla camorra e alla criminalità e di rilancio della cultura della legalità. Altrettanto importante - ha proseguito il Presidente Romano - è l'istituzione della commissione che dovrà fare chiarezza sull'attività di gestione del sistema della depurazione in Campania: conoscere gli errori del passato è, infatti, assolutamente necessario per non ripeterli e per garantire la certezza nel futuro."

"Onorato ed orgoglioso" di essere stato eletto Presidente della Commissione Anticamorra si è detto Gianfranco Valiante, da sempre impegnato, come esponente politico e delle istituzioni, nelle iniziative di contrasto alla camorra.
L'esponente del Pd ha auspicato la piena collaborazione di maggioranza e opposizione "per dare impulso alle attività della Commissione Anticamorra e per fare in modo che essa possa compiere pienamente la sua funzione di conoscenza e di accertamento, nonché di prevenzione delle infiltrazioni criminali negli ambiti istituzionali e imprenditoriali e di affermazione della cultura della legalità"."Uno dei motivi fondamentali della mia candidatura al Consiglio regionale è la volontà e l'impegno tesi a risolvere il dramma della depurazione della Foce dei Regi Lagni, di Cuma e degli altri territori della Campania devastati da un sistema palesemente fallimentare che impedisce alla nostra regione di puntare sul turismo per produrre sviluppo e occupazione" - ha detto il presidente della Commissione Hydrogest, Enrico Fabozzi, che è stato Sindaco di uno dei Comuni maggiormente colpiti dal disastro-depurazione, Villa Literno. "Accerteremo le responsabilità di chi ha gestito fino ad oggi il sistema - ha concluso l'esponente del Pd - e guarderemo oltre per individuare gli strumenti e i percorsi adeguati per risolvere il problema della depurazione delle acque e per restituire il mare tra le bellezze della nostra terra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento