menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti e lavoro, Ferraiuolo (Prc) lancia la stagione di lotte

San Marco Evangelista - "Sta per esplodere una nuova emergenza con la complicità del centrodestra che a livello regionale e provinciale non solo non avvia veramente la provincializzazione ma condanna queste terre ad una nuova bomba ecologica...

"Sta per esplodere una nuova emergenza con la complicità del centrodestra che a livello regionale e provinciale non solo non avvia veramente la provincializzazione ma condanna queste terre ad una nuova bomba ecologica: Cementir come inceneritore dei rifiuti ed il rischio di riaprire nuovamente la cava Mastroianni". L'allarme lo lancia Antonio Ferraiuolo, assessore al Comune di San Marco Evangelista, già candidato alle Regionali per il Partito della Rifondazione Comunista. Secondo Ferraiuolo "sono fin troppo chiari i motivi per cui Zinzi non si oppone alla combustione dei rifiuti nella Cementir mentre illude con promesse ed incontri inutili i lavoratori del Consorzio. Questa - ricorda ancora Ferraiuolo - è l'ennesima strage ambientale e sociale che si sta preparando, che passa su tutto, sui lavoratori del consorzio, che sono solo dei numeri che possono essere cancellati in ogni istante; così come sono dei numeri fastidiosi le migliaia di precari della scuola, tutti i dipendenti delle aziende chiuse o che stanno per chiudere, gli operai ex 3M che aspettano ancora il rispetto dell'accordo di programma e intanto la regione blocca i fondi".
Infine l'appello di Ferraiuolo ad una nuova stagione di lotte che veda assieme l'intero centrosinistra. Senza risparmiare critiche al suo stesso partito, il Prc. "Dobbiamo organizzare una grande stagione di lotte, per non essere complici di questo scempio, allora rivolgo un invito, che forse non spetta a me ma visto il silenzio doloroso dei miei vertici provinciali impegnati in tante "campagne elettorali" che si susseguono a ritmo serrato, lancio io l'invito a costruire con tutti i partiti di opposizione e movimenti un tavolo per affrontare queste problematiche in maniera seria lasciando da parte protagonismi, dannosi a tutti ma soprattutto al popolo che vive su questi territori"..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento