menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commissario Dc Cimino su morti bianche ex Pierrel Capua

Santa Maria Capua Vetere - "1.050 sono le persone decedute sui cantieri di lavoro nel precedente anno e, fino a questo momento, comprese le tre vittime di Capua, siamo giunti alla spaventosa cifra di 358 persone morte lavorando. Questo ultimo dato...

"1.050 sono le persone decedute sui cantieri di lavoro nel precedente anno e, fino a questo momento, comprese le tre vittime di Capua, siamo giunti alla spaventosa cifra di 358 persone morte lavorando. Questo ultimo dato è relativo ai primi otto mesi del 2010; cinquanta solamente nello scorso mese di agosto. Non intendo attardarmi nello sgranare dati o citare statistiche; voglio solo esprimere la mia vicinanza e solidarietà alle famiglie degli operai morti presso la DSM di Capua". A parlare è il commissario cittadino della Democrazia Cristiana nella città del Foro, Ferdinando Cimino che aggiunge: "In particolare è per me doveroso ricordare la figura di Giuseppe Cecere, morto, secondo una prima ricostruzione dei fatti, nel tentativo di prestare soccorso ai compagni in difficoltà. Non mi meraviglia che Peppe sia morto in questo modo vista la sua grande disponibilità continua verso gli altri. Nato a Santa Maria Capua Vetere e sposato a Capua, viveva nel Rione Sant'Agata; il rione storicamente abitato dagli operai della ex Pierrel. Voglio ricordarlo per quello che era a nome mio e dei suoi tanti amici capuani e sammaritani. Un uomo mite, tranquillo e sempre sorridente. Votato alla famiglia, della quale era sostegno morale prima ancora che materiale, e al lavoro. Un uomo devoto e animato da sentimenti positivi e cristiani. Il nostro ultimo caffé insieme consumato proprio nel bar davanti alla fabbrica che lo ha visto morire, la sua cordialità, lo sguardo fiero nello stringermi la mano e la passione per il suo piccolo cagnolino, rappresenteranno sempre il ricordo più vero di un uomo per bene; di un figlio del popolo. Sono certo che la magistratura saprà dare risposte legittime a queste inspiegabili morti. Il vuoto lasciato da questi mariti, padri e amici, in ogni caso, non potrà mai essere colmato da nessuna spiegazione e da nessuna sentenza. Arrivederci Peppe!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento