menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori consorzio bacino chiedono aiuto a camorra, Salvatore (Caldoro Presidente) se la prende con Saviano

Napoli - "La pretesa diffusione della legalità può essere dannosa quanto la mentalità camorristica, nelmomento in cui sposa la demagogia e l'ovvietà. Saviano è stato il promotore di una vera e propriamoda, dando vita ad un filone letterario di cui...

"La pretesa diffusione della legalità può essere dannosa quanto la mentalità camorristica, nelmomento in cui sposa la demagogia e l'ovvietà. Saviano è stato il promotore di una vera e propriamoda, dando vita ad un filone letterario di cui hanno approfittato tanti mestieranti della legalità".Così Gennaro Salvatore, capogruppo "Caldoro presidente" in Consiglio regionale. "Reginella-aggiunge- la protagonista della fiction Capri che si rivolge ad un boss per avere giustizia, sceltainfelice che mi valse un'aspra polemica con i produttori della serie, così come la lettera deilavoratori del consorzio di bacino sono solo la punta dell'iceberg di un fenomeno pericoloso che vaarginato. Ma mentre Reginella è un personaggio televisivo e rappresenta un problema squisitamenteculturale, i lavoratori, cittadini veri in carne ed ossa, rappresentano un problema anche sociale,essendo responsabili di un gesto a cui le Istituzioni devono rispondere con decisione. Rifacendomialla teoria dei vetri rotti-conclude Salvatore- non dobbiamo commettere l'errore di trascurare anchele più piccole trasgressioni, per evitare il diffondersi a macchia d'olio di atteggiamenti dannosi chepenalizzano l'intera comunità, ma reagire con fermezza e con l'esempio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento