menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano casa, Polverino(Pdl): 'Rimuovere gli ostacoli chebloccano ledilizia in Campania

Napoli - "Bisogna intervenire al più presto per dare un impulso efficace alla rimozione degli ostacoli chebloccano l'edilizia in Campania. Il piano casa va modificato nei punti che creano troppi vincoli,troppa burocrazia e scarsa conoscenza del...

"Bisogna intervenire al più presto per dare un impulso efficace alla rimozione degli ostacoli chebloccano l'edilizia in Campania. Il piano casa va modificato nei punti che creano troppi vincoli,troppa burocrazia e scarsa conoscenza del territorio. Uno di questi vincoli è dato dall'articolo 10della legge, che deve essere urgentemente cambiato in favore di una norma più snella e più a misuradei nostri territori". Ad affermarlo è il Presidente della Commissione istituzionale della Regione,Angelo Polverino, che, con la proposta di modifica dell'articolo 10 del Piano casa, intendevelocizzare l'istruttoria da parte del Genio Civile e sbloccare così tutte le pratiche in giacenza damesi, soprattutto a Caserta, dove la protesta degli edili e dei vari Ordini professionali del settorecresce a dismisura. "Nel mondo edile siamo alla paralisi, per una legge regionale troppocomplessa. "L'unica via di uscita - tiene a precisare Angelo Polverino - sono le modifiche daapportare al Piano. Purtroppo il vecchio Piano non va nella direzione indicata dal governoBerlusconi. In Campania non c'è stato il rilancio dell'economia, è venuto meno il sostegno al settoree non vi è stata nessuna semplificazione delle norme nel rispetto delle competenze. L'articolo 10,per esempio, allunga i tempi per il rilascio delle autorizzazioni e la sua modifica non richiede nessunimpegno particolare. Oggi l'Ufficio del Genio Civile - continua il Consigliere - a seguitodell'entrata in vigore di questo articolo rilascia l'autorizzazione sismica non prima di otto mesi dallarichiesta dell'utente. La precedente normativa stabiliva invece il solo deposito da effettuare al GenioCivile, prima dell'inizio dei lavori, dei grafici strutturali, dopodiché i lavori potevano iniziare adistanza di una settimana". Il Piano casa è stato concepito con lo scopo di favorire la ripresadell'edilizia e quindi dell'economia in generale. La sua entrata in vigore sta avendo gli effetticontrari. "Ed è per questo che dobbiamo metterci al lavoro e trovare tutti i punti critici per superarel'attuale fallimento. Tutto - conclude il Presidente - si può recuperare, se si ha la capacità diascoltare gli Ordini professionali, le parti sociali e le Associazioni di categorie degli edili. Il dopoBassolino è anche questo. I risultati concreti ancora non si vedono e quindi necessita una inversionedi marcia. Ostacolare poi le modifiche del Piano non giova a nessuno. Il rilancio del settore e delsuo indotto consentirà la creazione di nuovi posti di lavoro ed un sicuro investimento dei risparmidei cittadini, senza dimenticare che il Presidente Caldoro si è detto sempre disponibile a cambiare ilPiano, perché non può esserci una legge nazionale che va in un senso e una normativa regionalenell'altro, riconoscendo i nodi, che oggi vengono al pettine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento