menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme parcheggiatori abusivi, Sicignano: 'Spettacolo imbarazzante'

Castellammare di Stabia - «Una ordinanza sindacale contro i parcheggiatori abusivi che da oltre un mese hanno occupato militarmente le strade del centro di Castellammare, non pattugliate più dagli ausiliari del traffico» è quanto chiede il...

«Una ordinanza sindacale contro i parcheggiatori abusivi che da oltre un mese hanno occupato militarmente le strade del centro di Castellammare, non pattugliate più dagli ausiliari del traffico» è quanto chiede il consigliere comunale capogruppo di opposizione, Antonio Sicignano, leader del Cdl stabiese.
«Quello che si vede in questi giorni - spiega Sicignano - rappresenta l'ennesimo spettacolo imbarazzante che si offre ai turisti e a chi decide di visitare la città. Ciò soprattutto in considerazione di quanto evidenziato da alcune recenti inchieste giornalistiche, che hanno parlato di collegamenti di questi ultimi con i clan, definendoli "parcheggiatori della camorra" e di metodi mafiosi posti in essere da questi ultimi; che - sempre secondo quanto evidenziato dalle citate inchieste giornalistiche - agli automobilisti che si rifiutano di pagare fanno trovare le loro auto con specchietti rotti, graffi sulle fiancate o pneumatici forati»
«E' ora che i cittadini - continua - si ribellino e che le istituzioni intervengono con misure specifiche. Anche perché allo stato attuale è bene mettersi in testa che le forze dell'ordine, quando non intervengono singole denuncie per estorsione, nonostante i loro tanti sforzi, più di una multa - che molto spesso i nullatenenti parcheggiatori abusivi non pagheranno mai - non possono fare»
«Per questo motivo - aggiunge - ho presentato una interrogazione al Sindaco affinché - in funzione dei nuovi poteri concessi ai Sindaci in tema di sicurezza urban -, emani una ordinanza sindacale, finalizzata a vietare l'esercizio dell'attività di parcheggiatore abusivo in tutta la città. Con l'avvertimento che, chi viene trovato a violare la medesima ordinanza, può essere denunciato per il reato di cui all'art. 650 c.p. ("Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità") che prevede l'arresto fino a tre mesi»
«Una tale soluzione è possibile - continua - perché l'ordinanza anti parcheggiatori abusivi troverebbe la propria giustificazione in ragioni di sicurezza pubblica o d'ordine pubblico, la cui violazione giustifica la sanzione penale. Ed è l'unico modo per contrastare il fenomeno e per dare la possibilità alle forze dell'ordine di trarre in arresto i parcheggiatori abusivi, anche quando non intervengono singole denuncie per estorsione»

«Si tratta - conclude - di una soluzione che abbiamo studiato con alcuni avvocati ed esperti di settore che non è assolutamente un qualcosa di impossibile, considerato che si tratta di una scelta già adottata con successo in altre città del Nord. Da Bergamo, a Firenze, fino a Torino, i relativi sindaci hanno riscosso molti risultati dopo aver privilegiato tale soluzione»
«Contemporaneamente - conclude Sicignano - si intervenga per risolvere la grave emergenza occupazionale che regna nella nostra terra, che forse è una delle principali motivazioni di questa grave esclation di parcheggiatori abusivi. Sul punto, l'ultimo rapporto Svimez sui disoccupati della Campania, ha disegnato un quadro preoccupante»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento