menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scampia, Campania in Movimento: 'Tra chiacchiere e promesse ma fin ora senza opportunit'

Napoli - Dichiarazioni Chiara Giordano Presidente "Campania in Movimento": «Ancora una volta si parla del nostro quartiere, Scampia, "bombardarlo" di sciocchezze, da parte di chi neppure c'è stato come molti dei nostri amministratori comunali...

Dichiarazioni Chiara Giordano Presidente "Campania in Movimento": «Ancora una volta si parla del nostro quartiere, Scampia, "bombardarlo" di sciocchezze, da parte di chi neppure c'è stato come molti dei nostri amministratori comunali, dimenticando delle tante persone oneste che ci vivono, e che non fanno notizia. Sento e leggo di nuove proposte e idee che vengono lanciate per tornare a riempire di inutili chiacchiere e vuote promesse i cittadini di Scampia che, invece, invocano ed attendono un vero progetto di rilancio urbanistico oltre che di riscatto sociale e civile da anni. La proposta del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, di demolire il degradato quartiere romano di Tor Bella Monaca, è assolutamente utile e positiva e non possiamo come associazione che da anni opera nel sociale anche a Scampia che dirci favorevoli ad ampliare questo discorso anche a Napoli. Ricordiamo ancora le parole del compianto Presidente emerito Cossiga che parlò anni fa della necessità di "bombardare" le vele per cancellare lo scempio edilizio ed il degrado sociale che con esse si è finora prodotto. Per questo oggi diciamo ai politici ed alle istituzioni di non "bombardare" di stupidaggini quei cittadini onesti di Scampia che attendono fatti e non parole. Delle Vele e della necessità di abbatterle si parla da tempo, ma è ora che si passi ai fatti concreti. Come Campania in Movimento avanziamo due proposte concrete: una nuova legge urbanistica per il rilancio delle periferie e lo sgombero del campo rom di cui nessuno parla più e che invece è una vera bomba ad orologeria per il nostro territorio. In particolare, riteniamo occorra iniziare con l'abbattimento di tutti i fortini dello spaccio di droga che a Scampia sono noti a tutti. Dunque non parole prive di significato, ma azioni concrete, se davvero si ha a cuore il destino di questo territorio. Nelle prossime settimane intendiamo invitare il Sindaco Alemanno a Scampia per un incontro sul futuro urbanistico ed economico del territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento