menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tessere venatorie ritiro fino al 31 agosto

Castel Morrone - Ci sarà di tempo fino al 31 agosto prossimo per ritirare i tesserini regionali per l'esercizio venatorio nella stagione 2010/2011. Questa è l'ultima notizia che giunge dalla Casa Comunale di Piazza Bronzetti attraverso una nota...

Ci sarà di tempo fino al 31 agosto prossimo per ritirare i tesserini regionali per l'esercizio venatorio nella stagione 2010/2011. Questa è l'ultima notizia che giunge dalla Casa Comunale di Piazza Bronzetti attraverso una nota stampa in cui si precisa che il documento regionale utile all'esercizio della caccia sarà rinnovabile presso lo sportello dell'Ente di Piazza Bronzetti. Per ottenere il rilascio del tesserino, si precisa nel comunicato, gli interessati dovranno consegnare sia la comunicazione di autorizzazione nominativa, che è possibile scaricare dal sito internet www.campaniacaccia.it, che la ricevuta del bollettino di versamento da 31 euro. L'impiegato comunale, prima di rilasciare il tesserino vidimato e timbrato dovrà controllare che il cacciatore sia inserito in uno degli ambiti territoriali regionali in una delle posizioni utili al rilascio del tesserino. Il servizio, termina la nota stampa, al Comune di Castel Morrone è svolto presso l'Ufficio Messi e Protocollo dal dipendente Sig. Francesco Fierro, negli orari di apertura dello sportello. Allo stato attuale sui circa 60 cacciatori aventi diritto hanno ritirato il nuovo tesserino solo 20 cacciatori, tra cui il cacciatore forse più longevo di tutta Terra di Lavoro e perché no dell'intera Regione Campania, infatti, A.C. classe 1922 con quasi 90 primavere sulle spalle è stato uno dei primi utenti a ritirare il tesserino e con la sua doppietta ora non aspetta altro che l'inizio della stagione venatoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento