menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Generazione Italia Campania: sospese le primarie on line sul sito www.enzorivellini.it

Napoli - "Il desiderio di alcuni autorevoli esponenti della società civile napoletana come l'amico Maurizio Marinella ha convinto il Direttivo di Generazione Italia a sospendere le primarie per la scelta del candidato a Sindaco di Napoli sul sito...

"Il desiderio di alcuni autorevoli esponenti della società civile napoletana come l'amico Maurizio Marinella ha convinto il Direttivo di Generazione Italia a sospendere le primarie per la scelta del candidato a Sindaco di Napoli sul sito www.enzorivellini.it". E' quanto afferma una nota del Coordinamento Regionale. "Ad oggi 5 agosto, alle 15, il risultato del sondaggio è stato il seguente: Enzo Rivellini 54%; Mara Carfagna 17%; Marcello Taglialatela 14%; Gianni Lettieri 10%; Paolo Russo 5%. Hanno votato circa 20.000 persone, ma non crediamo sia giusto che questo sondaggio continui ad andare avanti poichè oltre ai 5 nomi sopra citati ci sono altri candidati, ed è opportuno che anche loro possano avere la possibilità di essere votati. Comunque - prosegue la nota - Generazione Italia conferma che nei mesi di settembre e ottobre continueremo le primarie iniziate il 26 luglio durante la manifestazione all'Hotel Ramada, dove hanno votato circa 600 cittadini, per 5 fine settimana in 6 piazze della nostra città. Chiunque potrà, presentando un documento valido, votare chi desidera. Nelle giornate del 28 e 29 ottobre, in occasione della nostra conferenza programmatica, davanti a un notaio saranno aperte le urne e conteggiate le preferenze. E' naturale che tutto ciò è solo una indicazione di carattere generale ai vertici nazionali, regionali e cittadini ed un sistema, purtroppo forse l'unico rimasto, per coinvolgere i cittadini nelle scelte politiche che li interessano direttamente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento