menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100803073824_taglialatela

20100803073824_taglialatela

Prosegue il confronto con Telecom Italia: Massimo Taglialatela al tavolo nazionale

Napoli - "Risposte concrete per la salvaguardia dell'occupazione e il rilancio del Gruppo".E' quanto afferma in una nota Massimo Tagliatatela, Segretario Generale della Uilcom-Uil Campania, che domani in rappresentanza della nostra Regione siederà...

"Risposte concrete per la salvaguardia dell'occupazione e il rilancio del Gruppo".E' quanto afferma in una nota Massimo Tagliatatela, Segretario Generale della Uilcom-Uil Campania, che domani in rappresentanza della nostra Regione siederà al tavolo delconfronto con Telecom Italia per la ripresa della trattativa col Governo per affrontarela crisi dei circa 6822 esuberi annunciati dall'azienda soltanto poche settimane fa."Nel confronto in atto tra il Governo, Telecom e i sindacati - si legge nella nota - l'aziendadeve dare risposte concrete e abbandonare le disponibilità generiche dei giorni scorsi. Nelprecedente incontro abbiamo avanzato come Uilcom una proposta divenuta poi unitariaper tutte le OO.SS. presenti al tavolo che consisteva in 3500 nuove mobilità volontarie ecirca 2300 risorse da riqualificare tramite la formazione per poi prevedere reinserimentiin fase di produzione nei settori strategici dell'azienda. Se dovesse passare questaproposta fatta dalla UILCOM e divenuta unitaria - prosegue Taglialatela - ci sarebbe unsostanziale riduzione degli esuberi e l'eliminazione di eventuali licenziamenti comunicatida Telecom durante la presentazione del Piano Industriale. In questi giorni ciascunoha esposto le proprie ragioni ed il Governo ha chiarezza dell'insieme delle posizioni incampo. C'è bisogno, inoltre, di prendere atto che l'attuale manutenzione della rete in rameè insufficiente ed il management deve impegnarsi affinché la rete con la quale milioni diitaliani ogni giorno si connettono sia resa più affidabile e più efficiente. Al tempo stesso siimpone una soluzione urgente per tutti quei lavoratori che, nel corso di questi anni, hannoutilizzato gli accordi di mobilità volontaria e che la nuova normativa, appena approvatadal Parlamento, riporta nell'incertezza a causa del prolungamento delle finestre d'uscitapensionistiche. Questi lavoratori - conclude l'esponente della UIL Campania - non possonorimanere un anno senza salario!"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La Campania torna ‘arancione’: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Spaccio di droga in stile 'Gomorra': 9 condanne in Appello

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento