menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sindaco Scalzone contro commercio abusivo, rivolta al palazzo municipale

Castel Volturno - "La settimana scorsa i vigili urbani in collaborazione con i carabinieri del M.llo Izzo hanno iniziato a sequestrare le attrezzature e le mercanzie di molti soggetti che svolgono in modo abusivo e senza alcuna forma di tutela...

"La settimana scorsa i vigili urbani in collaborazione con i carabinieri del M.llo Izzo hanno iniziato a sequestrare le attrezzature e le mercanzie di molti soggetti che svolgono in modo abusivo e senza alcuna forma di tutela sotto il profilo igienico sanitario attività di commercio su aree pubbliche di pannocchie di dubbia provenienza. Sono bastati pochi sequestri che il giorno 08 luglio della scorsa settimana ha fatto scattare la protesta organizzata da soggetti noti alle forze dell'ordine, prima con l'occupazione del palazzo municipale e, dopo l'intervento delle forze dell'ordine, successivamente con il blocco della via Domitiana. Mi è stato riferito che molte offese ed ingiurie sono state gridate contro il sottoscritto da parte di questi soggetti, da sempre dediti all'arte di arrangiarsi ed a vivere per strada come scelta di vita. Al fine di mitigare la protesta e per fronteggiare un problema di ordine pubblico sono stato invitato dal Sig. Commissario Dott. De Lorenzo a prendere l'impegno di ricevere una delegazione e spiegare se vi fossero condizioni per rilasciare licenze di vendita. L'incontro con la delegazione è stato fatto in data 13 luglio, in questa sede ho avuto modo di ribadire che le loro attività erano del tutto illecite e che non potevano pretendere di svolgere e che avrei contrastato in ogni modo, tutto ciò alla presenza del M.llo Izzo e dell'Ispettore Compagnone. Dopo tale incontro ci siamo lasciati ognuno con le proprie posizioni, loro hanno ribadito che avrebbero continuato le loro attività. Queste persone sono convinte di vincere la sfida in quanto l'illegalità è e deve essere la loro fonte di lavoro e di sopravvivenza, tutto ciò credo possa nascondere altri interessi, sono forme di fiancheggiamento e di cultura mafiosa che necessariamente dobbiamo sconfiggere e debellare, liberare Castel Volturno da ogni forma di illegalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento