menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sentenza definitiva per Del Vecchio: 'E' il trionfo della giustizia'

Caserta - "E' stata decretata la sentenza irrevocabile. Ora è inoppugnabile.". Da queste parole dell'avv. CarloDe Stavola, il vero artefice della pregevole azione di accertamento della verità messa in operadalla magistratura sammaritana, il...

"E' stata decretata la sentenza irrevocabile. Ora è inoppugnabile.". Da queste parole dell'avv. CarloDe Stavola, il vero artefice della pregevole azione di accertamento della verità messa in operadalla magistratura sammaritana, il preside Ignazio Del Vecchio, già dirigente scolastico del circolodidattico di Mondragone Terzo e oggi dirigente presso la pregiata istituzione scolastica della scuolamedia Pietro Giannone di Caserta, è stato colto dall'ennesima crisi emotiva, fatta di sofferenza e digioia, di lucido distacco ma anche di nuove certezze."E'semplicemente il trionfo della giustizia ed è quanto in questi due anni non avevo mai cessato dicredere nonostante le vessazioni, la galera, la sfiducia e tutte le sofferenze patite" - questo il primocommento, a caldo, della veloce intervista telefonica mentre il preside è al lavoro alla Giannonedella città capoluogo. - "E ora non posso che rinnovare la mia stima e il mio plauso ai magistrati deltribunale di Santa Maria Capua Vetere, a partire dal dott. Antonio Baldassare che, assieme al dott.Maurizio Santise e ai pm Giovanni Cilenti e Rita di Salvo, hanno condotto l'azione giudiziaria inmaniera a dir poco eccellente, capovolgendo profondamente le tesi accusatorie a mio carico,accogliendo le ipotesi proposte da Carlo De Stavola e rinnovando ipotesi di reato a carico di quantemi accusavano, azioni che saranno ancora stimolate dai miei avvocati difensori." - Poi,proseguendo, dichiara ancora che "Sono felice e incredulo nello stesso tempo, vivo di nuovo trasentimenti di gioia mista a una sorta di sana diffidenza. E voglio immediatamente ringraziare quanti,sin dal primo momento di dolore, hanno creduto e avuto fiducia nella mia persona, a iniziare dallaCisl Scuola provinciale, regionale e nazionale, a Francesco Scrima, Maria Manco e all'immensopreside Vincenzo Brancaccio, artefice di una preziosa azione sindacale e amministrativa,supportata egregiamente dallo staff legale degli avv. Aldo Tagliaferro, Francesco e GiuseppeCundari. E poi, i miei sentimenti di gratitudine vanno a tutte le comunità laiche e religiose che mihanno sostenuto in questi anni come il Centro Laila, i Padri Comboniani, il CGD di Napoli e laPiccola Casetta di Nazareth e alle mie colleghe del terzo circolo di Mondragone e del primo circolodi Castel Volturno. A quanti mi stanno rinnovando felicitazioni e apprezzamenti, a PignataroMaggiore, a Mondragone, a Castel Volturno, come pure a Calvi Risorta, a Capua, a Pastorano e allastessa Caserta, va il mio grazie infinito, in particolare a don Guido Cumerlato, ad Angelo Luciano,a Salvatore Napoli, a Raimondo Cuccaro e ad altri angeli custodi. Ma grazie anche a quanti, pursenza conoscermi, hanno immediatamente manifestato disponibilità e accoglienza alle tesipresentate, a cominciare dal Direttore Generale del Miur, il dott. Luciano Chiappetta, oggi anchedirettore dell'ufficio scolastico regionale campano, che mi da ridato la serenità necessaria nellaconduzione di un ufficio dirigenziale pregevole ma anche oneroso. E infine - conclude il presideDel Vecchio - un grazie speciale agli amici della carta stampata e del giornalismo online, comeGiuseppe Sangiovanni, Pietro Ricciardi, l'intera redazione di www.comunedipignataro.it,Salvatore Minieri e alle testate giornalistiche che trattano della cronaca provinciale casertana.".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Paura negli ospedali, due aggressioni in una settimana

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento