menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Antonio Scirocco interviene su situazione amministrative

Santa Maria Capua Vetere - Il ruolo che occupo di Presidente del Consiglio Comunale mi obbliga ad esprimere un parere politico inquesto particolare momento. La crisi che sta affrontando in questo momento l'amministrazione comunaledi Santa Maria...

Il ruolo che occupo di Presidente del Consiglio Comunale mi obbliga ad esprimere un parere politico inquesto particolare momento. La crisi che sta affrontando in questo momento l'amministrazione comunaledi Santa Maria Capua Vetere è la spia accesa di una situazione molto più articolata e, politicamente, ditrasformazione o , secondo me, di crescita. Da mesi, infatti, in molti dei 104 comuni di Terra di Lavorole amministrazioni locali vivono una fase critica; da Caserta ad Aversa, da Mondragone alla nostra amatacittà le amministrazioni, di centrodestra come di centrosinistra, non riescono a trovare l'equilibrio giustoper governare i territori. Non mi piace ridurre al qualunquismo imperante che addebita all'attaccamentoalle poltrone i motivi di tale situazione. Come dicevo, secondo me bisogna ricercare altrove le cause di talidifficoltà. Bene ha fatto il nostro sindaco a porre il problema. La città deve essere amministrata, la cittàvuole essere amministrata da una coalizione di centrosinistra: lo ha detto chiaramente il voto del 2007.Questa amministrazione è riuscita a riequilibrare il bilancio, è stata capace, unica nell'intero panoramaprovinciale, di creare le premesse per nuove assunzioni nella pianta organica comunale; con azioni miratealla rivalutazione del patrimonio storico-archeologico è riuscita ad attrarre nuovi flussi turistici; ha stipulato,proprio nei giorni scorsi, una convenzione con la Fondazione IDIS di "Città della Scienza", primo Comunedella provincia di Caserta, che apre nuovi orizzonti alla crescita della città; ha approvato un piano casa chesalvaguarda il centro storico dalla speculazione edilizia; ha in via di definizione un accordo di programmacon la Soprintendenza Archeologica, con quella dei Beni Architettonici e con l'Università che sarà unnotevole volano per rilanciare l'occupazione nel settore dei servizi; è riuscita a portare il Conservatorio diSan Pietro a Majella ad aprire una sede cittadina, anche questa volta unico comune dell'intera provincia; haapprontato un piano di edilizia scolastica che risolverà, nei prossimi mesi, un atavico problema. Piena fiduciadunque nelle scelte di Giancarlo Giudicianni, e del centrosinistra sammaritano. Il senso di responsabilità chedeve distinguere l'azione politica seria ci impone di mettere da parte i personalismi e di provare a superarequesta fase. Le azioni intraprese in questi tre anni hanno una tale valenza strategica per il futuro dei nostrifigli e della nostra terra che non possono essere condizionate da sterili posizioni di principio. Altre scelte,fermo restando il rapporto umano e di collaborazione con il Sindaco Giudicianni e con tutti i consigliericomunali, potrebbero dare adito a scenari imprevedibili come hanno dichiarato anche diversi componentidell'opposizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento