menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100625052651_porfidia

20100625052651_porfidia

Bilancio, Porfidia e Giordano: 'Accordo sottobanco tra destra e sinistra'

Caserta - "E' da tempo che al Comune di Caserta denunciamo l'esistenza di accordi non manifesti tra centrosinistra e centrodestra, e il voto di ieri rende giustizia ai nostri sospetti" lo dichiarano l'on. Americo Porfidia e l'on. Eduardo Giordano...

"E' da tempo che al Comune di Caserta denunciamo l'esistenza di accordi non manifesti tra centrosinistra e centrodestra, e il voto di ieri rende giustizia ai nostri sospetti" lo dichiarano l'on. Americo Porfidia e l'on. Eduardo Giordano che spiegano "Chi seguiva dall'interno le vicende del Consiglio comunale poteva senza difficoltà accorgersi che tra i due schieramenti di maggioranza e opposizione non c'era una vera e propria contrapposizione. I due poli non erano portatori di visioni alternative della cosa pubblica, bensì l'espressione di un unico blocco di potere politico proiettato alla spartizione delle funzioni pubbliche. Nell'interesse dei cittadini e del buon governo - si legge nel comunicato congiunto - l'Italia dei valori ha cercato di indicare sempre e ripetutamente ai propri alleati di centrosinistra la giusta strada, ma non siamo riusciti a scardinare il binomio che si era venuto a creare ed è per questo che in tempi non sospetti abbiamo abbandonato la maggioranza. Era palese che in più occasioni il centrodestra fingesse di criticare l'operato dell'amministrazione Petteruti per poi salvarla nei momenti decisivi: guarda caso un consigliere del PdL non poté recarsi per ragioni personali dal notaio Di Caprio e sfiduciare il sindaco; ora un altro consigliere PdL, all'"ultimo momento" e per motivi di salute non ha potuto votare contro il Bilancio e così facendo ha salvato l'amministrazione.

In realtà - spiegano Porfidia e Giordano -, il sistema di accordi bipartisan viene da molto lontano, ed aveva dato i suoi frutti, come da noi denunciato, già a livello provinciale con la spartizione delle poltrone degli Enti Strumentali, e dei revisori dei conti al Comune di Caserta.La relativa "tranquillità" che regnava all'apertura dell'ultimo consiglio comunale era il segno evidente che gli accordi erano già stati raggiunti.
Per un certo periodo l'Idv si è trovata - suo malgrado - , ad essere il paravento delle intese tra i due schieramenti, ma quando la situazione è diventata insostenibile, ed il rischio di essere complici di danni a carico dei cittadini mostrava tutta la sua gravità, abbiamo coerentemente scelto di abbandonare la maggioranza consiliare. Ora - conclude il comunicato - è arrivato il momento che il centrosinistra e il centrodestra del Comune di Caserta chiariscano le proprie posizioni, e nel rispetto degli elettori svelino gli accordi che li legano a doppio filo l'un l'altro. Dite la verità ai cittadini"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il blocco autostradale lascia i bambini senza pranzo

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Cronaca

    La Procura sequestra il varco d'ingresso al Lidl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento