menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiat, Cazzola (Pdl): 'Basta con la retorica dell'attentato ai diritti'

Pomigliano d'Arco - Giuliano Cazzola, deputato del Pdl e Vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera, in un articolo che sarà domani su Liberal, interviene sulla vicenda dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco. "A Pomigliano –...

Giuliano Cazzola, deputato del Pdl e Vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera, in un articolo che sarà domani su Liberal, interviene sulla vicenda dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco. "A Pomigliano - secondo Cazzola - non sono in gioco il diritto di sciopero o le tutele economiche spettanti ai lavoratori in malattia" ma, precisa il deputato del PDL, la Fiat "vuole venire a capo dell'abuso - frequente in quello stabilimento - di questi sacrosanti diritti. E lo fa non invocando procedure discrezionali, ma sfidando i sindacati a confrontarsi, insieme, sul contrasto di fenomeni degenerativi che, in quella realtà, sono all'ordine del giorno". La Fiat - ad avviso di Cazzola - ha il diritto di pretendere, a fronte di 700 milioni di investimenti e di una ri-localizzazione dalla Polonia, cha a Pomigliano si lavori e si produca almeno come in USA e in Canada.Cazzola, poi, ricorda che nel 1980 i segretari di Cgil, Cisl e Uil, Lama, Carniti e Benvenuto, dopo la manifestazione dei 40 mila, non esitarono a sottoscrivere l'accordo con la Fiat, anche se il gruppo dirigente dei metalmeccanici e la Cgil del Piemonte volevano proseguire la lotta. "Oggi la Cgil - conclude Cazzola - è impotente nei confronti della Fiom".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento