menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disagi per i residenti del quartiere San Donato, interviene Campania in Positivo

Capodrise - Tra le varie forme di disagio cui la popolazione di Capodrise è esposta negli ultimi tempi, vedi in particolare i residenti del quartiere San Donato, il vandalismo e le forme di microcriminalità sono probabilmente quelle che producono...

Tra le varie forme di disagio cui la popolazione di Capodrise è esposta negli ultimi tempi, vedi in particolare i residenti del quartiere San Donato, il vandalismo e le forme di microcriminalità sono probabilmente quelle che producono effetti più diretti ed immediati che incidono negativamente sulla qualità della vita delle persone.
"Il diffondersi del diritto alla qualità della vita - spiegano i responsabili di PDL-Campania in Positivo - impone che i Capodrisani debbano rivendicare migliori condizioni di vivibilità e pretendere che i propri rappresentanti si attivino affinché si ponga rimedio a queste problematiche che attanagliano i cittadini.

In particolare, con l'arrivo della bella stagione nel quartiere San Donato di Capodrise, si verificano sistematicamente eventi vandalici e di disturbo della quiete pubblica. Difatti, come riferito da alcuni residenti specie nelle ore notturne alcune aree del quartiere vengono utilizzate per effettuare delle scellerate gare con auto e moto che mettono costantemente a repentaglio l'incolumità tanto dei folli conducenti quanto quella dei residenti. Inoltre, si verificano molteplici atti vandalici che hanno visto la distruzione di molti contenitori di rifiuti, cartelli della segnaletica stradale e arredo urbano.
Nonostante le continue richieste di intervento alle autorità ed incontri con il primo cittadino fino ad oggi nulla è cambiato, pertanto noi di "PDL-Campania in positivo", chiediamo fermamente agli amministratori di attivarsi per assicurare un più adeguato controllo di queste aree, magari prevedendo anche l'impiego di un vero sistema di videosorveglianza (come già accade in altri comuni limitrofi), al fine di assicurare ai cittadini un quartiere più sicuro e vivibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento