menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100508064144_caputo

20100508064144_caputo

200 amministratori incontrano consigliere regionale Caputo

Aversa - "Bisogna ricostruire un nuovo volto, una nuova identità per il Partito Democratico, partendo dagli uomini, dai territori. C'è una nuova generazione che vuole proporsi che deve necessariamente confrontarsi e coniugarsi con gli eletti e...

"Bisogna ricostruire un nuovo volto, una nuova identità per il Partito Democratico, partendo dagli uomini, dai territori. C'è una nuova generazione che vuole proporsi che deve necessariamente confrontarsi e coniugarsi con gli eletti e il Partito stesso".
Con queste parole il Consigliere regionale, Nicola Caputo ha accolto i circa duecento amministratori, Sindaci, Assessori, Consiglieri comunali, dirigenti politici e semplici simpatizzanti del Pd casertano, ieri all'Hotel del Sole di Aversa.
L'incontro era stato sollecitato dagli stessi amministratori al Consigliere Caputo per fare il punto sullo stato del partito dopo il risultato non esaltante di regionali e amministrative ma anche in prospettiva del prossimo congresso provinciale.
"Voglio decidere insieme a voi - spiega Caputo - il percorso da seguire d'ora in avanti. Il prossimo congresso provinciale sarà un momento importante per dimostrare le capacità di rinnovamento e innovazione della proposta politica del Pd. Noi vi parteciperemo con convinzione e da protagonisti"

"Il nuovo segretario provinciale - aggiunge Nicola Caputo - dovrà essere lontano dai vecchi schemi dovrà essere una figura che rappresenti tutte le anime del partito e non solo una parte. Abbiamo perso troppo tempo e troppe energie sono state sprecate" "E' arrivato il momento di scendere in campo in modo originale, parlando con la gente, affrontando i problemi dei territori uno ad uno. Tutti dovremo dare il nostro contributo di idee, di proposta, di azione per la costruzione di un nuovo Partito Democratico""Gli amministratori locali, - spiega Caputo - sono quelli che tutti i giorni si devono conquistare un consenso che nasce solo dal contatto quotidiano con le persone".In conclusione il Consigliere lancia la proposta di una nuova Fondazione, "strumento - spiega - in grado di coinvolgere tutti sulla costruzione del nostro progetto e che sappia dare contemporaneamente un contributo a tutto il partito"
All'incontro erano presenti tra gli altri: Mario Masi, Sindaco di Carinaro, Giuseppe Di Sorbo, Sindaco di Castel Campagnano, Angelo De Simone, Sindaco di Tora e Piccilli, Luigi Coscia, Sindaco di Maddaloni, Carmine Aurilio, Sindaco di Formicola, Dionigi Magliulo, Sindaco di Villa di Briano, i Consiglieri provinciali, Antonio Mirra, Angelo Sglavo e Giuseppe Fiorillo. Antonio Lisbino e Mariagrazia De Chiara assessori del comune di Carinaro, Francesco Luongo, Consigliere comunale di Casaluce, Arturo Gigliofiorito assessore del Comune di Caserta, Antimo Dell'Omo assessore di Cesa, Carmine Froncillo, Peppe Barbato, e Andrea D'Angelo consiglieri comunali di Cesa, Salvatore Lettera e Domenico Cammisa, rispettivamente, Assessore e Consigliere comunale di Sant'Arpino, Antonio Passaretta, Consigliere comunale di Sessa Auruca, Antonio Stellato, Assessore di Macerata Campania, Giovanni Sorvillo, Vicesindaco di Orta di Atella, Giovanni Vagliviello, Assessore di San Marco Evangelista, Ernesto Pagano e Nicola Palmiero, rispettivamente segretari cittadini di Lusciano e Teano, Angelo Reccia, Consigliere comunale di San Cipriano, Antonio Crocco, Assessore di Casapulla, Antonio D'Errico e Salvatore Chiariello, Consiglieri comunali di Succivo, Ferdinando Foglia, Presidente dell'Ordine dei Farmacisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento