menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100428144140_Antonio_Tartaglione

20100428144140_Antonio_Tartaglione

Crisi a Marcianise, Pdl al sindaco Tartaglione: 'Dimettiti'

Marcianise - Può una maggioranza costituita da 20 consiglieri comunali determinare un crisi politica a meno di un anno dalle elezioni comunali? La risposta, per quanto possa apparire irrealistica, è si. Ieri, durante il consiglio comunale, la...

Può una maggioranza costituita da 20 consiglieri comunali determinare un crisi politica a meno di un anno dalle elezioni comunali? La risposta, per quanto possa apparire irrealistica, è si. Ieri, durante il consiglio comunale, la crisi, che era stata già abbondantemente annunciata, è esplosa in tutta la sua drammaticità attraverso un durissimo documento letto dal capogruppo del Pdl Giovan Battista Valentino ed indirizzato principalmente al sindaco. Un "j'accuse" senza peli sulla lingua, raccolto in 6 cartelle, che mette in evidenza, tutte le mancanze, a detta degli esponenti azzurri, dell'amministrazione comunale dal suo insediamento ad oggi. Un documento che si chiude con una parola che pochi si aspettavano si potesse pronunciare nell'aula che 10 mesi fa aveva portato il sindaco e la sua maggioranza al governo della città: "Dimissioni". Dimissioni del sindaco che il Pdl richiede per aver tradito il programma elettorale, in primis, ma anche per le tantissime promesse, frutto di precisi accordi politici, che il sindaco e gli alleati avrebbero volutamente disatteso. L'elenco delle cose non fatte riguarda le opere publiche ma anche e soprattutto la riorganizzazione della macchina comunale e quello spoil system, suprattutto dei dirigenti comunali, mai veramente attuato. Ma a bruciare è anche la vicenda dell'Outlet e della mancata attuazione, spiegano i berlusconiani, del piano di occupazione che i vertici della struttura commerciale avrebbero disatteso e del mancato impegno da parte del primo cittadino affinchè ciò si attuasse a favore dei giovani disoccupati marcianisani. Respingono, infine, al mittente le accuse che il sindaco aveva rivolto al Pdl, riguardo a presunti ricatti circa l'allargamento della giunta, che invece non sono altro che impegni sanciti ufficialmente nelle riunioni che precedettero la formazione della giunta all'indomani della vittoria elettorale.

Il sindaco Antonio Tartaglione oltre a rigettare le tantissime accuse che gli sono state mosse dal Pdl in aula ha reagito parlando apertamente di superamento dell'attuale maggioranza e che potrebbe fare anche a meno dell'appoggio del partito di destra a Marcianise. Uno scenario assolutamente inedito dai contorni non definiti che stando ai numeri attualmente a nostra disposizione non starebbe in piedi. Vero è che il consigliere comunale Domenico Laurenza, candidatosi alle scorse elezioni nello schieramento di centrosinistra con il Partito Socialista, abbia ieri ufficialemente aderito al centrodestra in quota Udeur, ma anche con 20 consiglieri comunali senza il Pdl (formato da 6 consiglieri comunali) la maggioranza non esisterebbe più. Probabilmente il sindaco fa riferimento a possibili defezioni che potrebbero presentarsi tra le file degli azzurri o addirittura, cosa ancora meno probabile, dalla minoranza consiliare. Quest'ultima, ieri, ha parlato apertamente di situazione drammatica che svantaggia principalmente i cittadini in un momento delicato come quello in cui si deve discutere del bilancio di previsione. I consiglieri di minoranza, dopo l'abbandono dell'aula da parte del Pdl, non hanno fatto mancare il numero legale e sono intervenuti sulla discussione Squeglia (Api), Bucci (Pd), Moretta (Pse). Durissimo anche il capoguppo dell'Udc Franco Zinzi che ha parlato di sistematico rallentamento dell'azione amministrativa da parte del Pdl a partire dai suoi assessori che avrebbero messo in pratica una vera e propria azione di boicottaggio nei confronti del sindaco e dell'esecutivo.
Insomma quel che succederà è ancora coperto da una fitta nebbia mentre ciò che appare certo è una inedita situazione caotica che, a prescindere da tutto il resto, apre una pagina difficile per la politica marciansiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento