menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gazebo Pd per 25 aprile e Pertini

Casagiove - Domani 25 aprile in Piazza S.Michele a Casagiove dal gazebo del PD locale saranno distribuiti volanti sulla festa della Liberazioen e sulla figura di Pertini. Ecco il testo del volantio: "Partiva la ricostruzione del Paese, con i...

Domani 25 aprile in Piazza S.Michele a Casagiove dal gazebo del PD locale saranno distribuiti volanti sulla festa della Liberazioen e sulla figura di Pertini. Ecco il testo del volantio: "Partiva la ricostruzione del Paese, con i reduci sopravvissuti tornava il sorriso e la voglia di futuro.
La gente della nostra città seppe esaltare la sua vocazione a connettere individuo e società, idee e ideali, testimonianza ed azione concreta. Lo fece con un coraggio che sapeva di valore.
Anche qui, anche senza atti di guerra, ci fu la "reazione delle coscienze" contro chi voleva sopprimere la libertà e la dignità dell'uomo, Qui fu Resistenza la risposta dei cittadini, e delle donne in particolare, impoveriti dallo sfascio del regime e dalla guerra, dei contadini alle prese con le ruberie degli eserciti, di chi nascose i giovani ai deportatori tedeschi, di chi a Cefalonia lasciò la vita per la dignità dell'Italia.
Da quei drammi emerse la capacità della nostra gente di tenere unite le tante storie, di condividere le tragedie, di socializzare vicende e anche aspirazioni individuali. Insieme per il bene comune: per questo la Resistenza non fu e non è di una parte, ma un valore fondante di tutti, e di tutto il Paese.
E tutti noi dobbiamo sentirci impegnati a restituire ai ragazzi e ai giovani l'immagine precisa e presente di quanto importante sia il significato del 25 aprile. Di quanto ricco di contenuti sia l'eredità che ci hanno lasciato quei combattenti per la libertà e i tanti morti per gli ideali. Di quanto potente fu la spinta a sconfiggere la dittatura, a ricollocare l'Italia dalla parte giusta, fra le nazioni democratiche e dentro l'Europa dei popoli..
Compito d'oggi è rendere forte l'idea che la conservazione della libertà, il progresso civile della nazione, la funzione di pace da svolgere nel Mediterraneo, l'affermazione di diritti, la solidarietà, l'accoglienza indispensabile in una società multiculturale, la dignità che deriva dal lavoro, il rispetto per l'ambiente nel quale viviamo, l'eliminazione delle mafie, la difesa dei valori della Costituzione possono essere ottenuti solo dando il meglio di se stessi, imparando a cooperare, coltivando speranze, ricercando il comune, nobile sentimento unitario che ha unito il Paese in tutti i momenti difficili della sua storia.
In un mondo divenuto piccolo, nel quale è difficile reggere il confronto con popoli che si affacciano sulla scena mondiale ricchi di motivazioni e di ambizioni abbiamo necessità urgente di investire sulla scuola, sul sapere, sulle grandi qualità sociali e sui talenti permettendo l'instaurarsi di un contesto che valorizza l'iniziativa e il pensiero di ciascuno. Essenziale è una battaglia culturale contro l'impoverimento diffuso di valori, di riferimenti, di autorità, che è in essere nella nostra società.

Rimettere al centro degli interessi generali le persone, dare vita ad uno spirito di comunità, saper ascoltare. L'Italia non ha bisogno dei barbari alle porte per trovare lo slancio per tirar su il Paese dalle secche della crisi e dal decadimento. Il 25 aprile ci insegna ad avere coraggio e a guardare lontano guardando agli esempi di quanti, nel buio del fascismo, seppero illuminare con la loro intelligenza le vie del futuro.
Il 25 aprile serva a investire con coraggio sul dialogo, sul riconoscimento dell'altro, di chi è diverso da noi, per riaffermare grandi valori universali quali la pace, la democrazia, la libertà, l'uguaglianza. Oggi questo è il nostro 25 aprile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento