menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardino dei sensi, la Regione approva il progetto

Santa Maria Capua Vetere - La Regione Campania ha approvato il progetto del "Giardino dei sensi", inserendolo nel Parco Progetti Regionale. Il piano di recupero e valorizzazione integrata del parco urbano come sede del parco tematico "Città della...

La Regione Campania ha approvato il progetto del "Giardino dei sensi", inserendolo nel Parco Progetti Regionale. Il piano di recupero e valorizzazione integrata del parco urbano come sede del parco tematico "Città della Storia - Giardino dei sensi" per un importo complessivo di 1.436.000,00 euro è stato accolto dalla Regione e ritenuto ammissibile. L'area dell'intervento di concentra nella zona circostante l'Anfiteatro Campano e consiste nel completamento di quanto già realizzato in piazza I Ottobre e nell'attuale Parco Urbano. Il progetto prevede la realizzazione di un giardino dei sensi all'interno del quale avrà luogo anche la "passeggiata" didattica archeologica iniziata nell'area attigua. Uno spazio verde urbano in cui sono inserite infrastrutture, collegate da percorsi ecosostenibili, con l'inserimento di specie arboree e arbustive immerse nel percorso archeologico. Il giardino dei sensi include l'area triangolare compresa tra via Dei Romani, via Antonino Pio e via Spartaco. L'area potrà essere luogo ideale per tranquille passeggiate tra viali alberati e piccoli laghetti. Gli interventi svolgono funzioni di riqualificazione dei suoli mediante popolamenti vegetali di aree sottoposte a rischio abbandono, assorbimento parziale delle emissioni inquinanti, creazione di nicchie ecologiche per specie faunistiche antagoniste di animali indesiderati, creazione di ambienti utilizzabili dalla cittadinanza per attività di svago, sport e ricreazione, nonché funzione didattico educativa sul rispetto dell'ambiente naturale per le nuove generazioni. L'intervento si inserisce in uno dei processi di sviluppo turistico ed economico avviati sul territorio, mediante la riqualificazione di una zona urbana fortemente degradata che potrà essere pienamente fruibile da parte della cittadinanza e degli amanti del patrimonio archeologico cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento