menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove fogne per via Matteotti e via Isonzo. Approvato il progetto del comune

Cesa - La Regione Campania ha Approvato il progetto del Comune di Cesa per la costruzione della rete fognaria, per un importo complessivo di € 1.790.000,00. Il progetto prevede la costruzione della rete fognaria in via Matteotti e via Isonzo. In...

La Regione Campania ha Approvato il progetto del Comune di Cesa per la costruzione della rete fognaria, per un importo complessivo di ? 1.790.000,00. Il progetto prevede la costruzione della rete fognaria in via Matteotti e via Isonzo. In particolare, per quanto riguarda via Matteotti si provvederà, oltre che alla realizzazione della rete fognaria, ad una vera e propria riqualificazione con il rifacimento del manto stradale, la realizzazione di marciapiedi e la sistemazione della pubblica illuminazione.

Soddisfatto il sindaco di Cesa Vincenzo De Angelis: "Finalmente risolveremo queste due situazioni che da tempo sono in sospeso- ha dichiarato il primo cittadino- Il progetto ci dà la possibilità di riqualificare due strade su cui l'amministrazione comunale punta molto, in quanto si tratta di due zone con grandi prospettive di sviluppo. Per quanto riguarda via Matteotti- ha continuato De Angelis- si tratta di una vera e propria riqualificazione in quanto, oltre alla rete fognaria, la strada verrà dotata di nuovi marciapiedi e di un nuovo e più efficiente sistema di illuminazione. Stessa cosa per via Isonzo dove finalmente riusciremo a soddisfare le esigenze di quei cittadini che ad ogni acquazzone hanno difficoltà anche ad uscire di casa".
"Si tratta dunque- ha concluso il sindaco- di interventi strategici in quanto ci permettono oltre di dare servizi a chi non li ha, di effettuare una vera e propria riqualificazione di zone importanti del paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento