menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Master plan delle reti, il Piano della Citt di Giugliano

(Giugliano) Il master plan delle reti, il piano strategico per la rete stradale e quella idrico-fognaria prevederà, per la Città di Giugliano, la sistemazione definitiva delle strade, delle fogne e della rete idrica, quelle stessi reti che...

(Giugliano) Il master plan delle reti, il piano strategico per la rete stradale e quella idrico-fognaria prevederà, per la Città di Giugliano, la sistemazione definitiva delle strade, delle fogne e della rete idrica, quelle stessi reti che scontano un'anzianità di lunga data, diremmo borbonica, nonchè una capacità di carico non più adeguata al numero degli attuali abitanti, raddoppiati nel giro di poco più di due decenni. Il programma avrà inizio a giugno 2010 e terminerà a fine settembre 2013. In questo lasso di tempo si metterà mano ad una delle situazioni maggiormente emergenziali del territorio giuglianese.
"Si tratta di un programma d'interventi strutturali - ha dichiarato il capogruppo della PDL avv. Antonio Dell'Aquila - che mirerà a sistemare, definitivamente, entro la fine del 2013, le strade e le fogne, nonché la rete per la distribuzione dell'acqua". Queste strutture non sono state, negli anni passati, adeguate all'aumento della popolazione, infatti al censimento del 1985, la popolazione giuglianese risultava essere quasi di 50.000 abitanti, al censimento del 2006 la popolazione era invece di 100.000, oggi, dati ad ottobre 2009, sono 114.878 i cittadini residenti.
Infatti in 20 anni la popolazione della città è più che raddoppiata, con il risultato che oggi Giugliano è la più popolosa città italiana non capoluogo di provincia con previsioni ancora di crescita demografica all'orizzonte. Una situazione non più sostenibile, e che richiede, pertanto, soluzioni definitive, e non più rimandabili nel tempo. Quello che è accaduto in questi giorni di condizioni meteo avverse è sotto gli occhi di tutti, segnalazioni di dissesti alle strade e alla rete idrica che pervengono ogni giorno alla Polizia Municipale e al Settore Ambiente del Comune.
"Saranno realizzati - continua Dell'Aquila - dei "tronchi pilota" per sperimentare nuove tecniche di pavimentazione stradale che diano maggiori garanzie di inalterabilità, il traffico stradale odierno con la relativa usura e manutenzione troppo esosa rende necessaria una nuova tecnica anche per quanto attiene alla asfaltatura stradale, le strade saranno gradatamente migliorate mediante catramatura e con la bitumatura superficiale."
Ma questi materiali sono refrattari alla piogge, ed è necessario attendere la bella stagione, e quindi il programma, il "cantiere Giugliano 2013", sarà intensivo nei mesi estivi, appunto da maggio a settembre.

Lo scopo del "Piano Giugliano anno 2013" è quello di verificare quale siano le migliori condizioni per implementare il sistema, dai "tronchi pilota" si passerà a tutta la rete, verificandone la sua sostenibilità, facendo, necessariamente, i conti con il sottosuolo giuglianese, e con tutta l'acqua che proviene dall'Alvo dei Camaldoli.
"E'ora, conclude Dell'Aquila, di programmare interventi che possano mettere la parola fine alle urgenze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento