menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro di vite per i reati ambientali, inasprite le pene pecuniarie

Marcianise - Serrato giro di vite dell'amministrazione Tartaglione sul fronte ambientale. La giunta, riunitasi nella mattina di lunedì 8 febbraio, ha approvato il provvedimento per l'inasprimento delle sanzioni pecuniarie comminabili per reati...

Serrato giro di vite dell'amministrazione Tartaglione sul fronte ambientale. La giunta, riunitasi nella mattina di lunedì 8 febbraio, ha approvato il provvedimento per l'inasprimento delle sanzioni pecuniarie comminabili per reati contro il territorio.
Le numerose ordinanze sindacali emanate in materia, a cui è seguita l'intensificazione della sorveglianza da parte della polizia municipale, saranno così confortate da tale nuova disposizione che mira a fungere da ulteriore strumento di controllo dell'agro, nonché da deterrente per potenziali trasgressori.
L'abbandono selvaggio dei rifiuti non solo arreca danno all'ambiente, ma implica una lievitazione della spesa pubblica che finisce con il gravare sui cittadini. Per tali ragioni l'amministrazione Tartaglione ha dichiarato guerra a tali comportamenti illeciti, promuovendo continue iniziative di tutela del territorio e di sensibilizzazione civica.

Il provvedimento è stato fortemente voluto dal sindaco Antonio Tartaglione che ha operato attraverso l'assessore al ramo, Paride Amoroso. Tempestivamente il delegato al locale dicastero per l'ecologia si è interessato dell'argomento, lavorando per la definizione delle nuove norme sanzionatorie. In sinergia con il primo cittadino si è perciò giunti velocemente alla redazione di una proposta di delibera che ha incassato il parere favorevole di tutta la restante squadra assessoriale.
Le pene pecuniarie previste sono un minimo di 50 euro per le violazioni meno gravi, ad un massimo di 500 euro per trasgressioni più significative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento