menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rete Idrica, giunta comunale delibera lavori di ampliamento

Piedimonte Matese - Sono in arrivo a breve nuovi interventi alla rete idrica nel comune di Piedimonte Matese. Ad annunciarlo è l'amministrazione comunale del centro matesino, retta dal sindaco Vincenzo Cappello, in particolare l'assessore ai...

Sono in arrivo a breve nuovi interventi alla rete idrica nel comune di Piedimonte Matese. Ad annunciarlo è l'amministrazione comunale del centro matesino, retta dal sindaco Vincenzo Cappello, in particolare l'assessore ai lavori pubblici Antonio Ferrante, che ha dato impulso e predisposto i lavori che si inseriscono in un più ampio piano mirato a rendere più efficace, efficiente ed economico il funzionamento della distribuzione idrica sul territorio comunale. Ed è stato proprio su spinta dell'assessore Ferrante, difatti, che la Giunta Comunale, nella seduta del 20 gennaio scorso, ha deliberato positivamente in merito alla progettazione definitiva per l'esecuzione dei suddetti lavori di "ampliamento e sostituzione della rete idrica comunale" , che verranno finanziati per buona parte attraverso l'utilizzo dei fondi regionali della Legge 388 del 23/12/2000 - art 144, relativa al programma di avvio del servizio idrico integrato, nell'ambito della quale il comune di Piedimonte ha ottenuto un finanziamento che ammonta a poco più di 503mila euro. Una decisione, questa, dell'ente Regione Campania, con deliberazione di Giunta Regionale n. 1721che risale alla seduta di del 31 ottobre 2008.Il progetto in questione, focalizzato sull'ottimizzazione dell'uso idropotabile della rete idrica, prevede anzitutto un rifacimento completo della distribuzione idrica lungo via Trut ta, nel Rione Vallata, e lungo via Campo e Vicolo degli Onoratelli, nella frazione di Sepicciano, rifacimento che comprende la posa delle condotte di distribuzione e la realizzazione delle diramazioni sulle nuove condotte per l'alimentazione delle utenze, con l'introduzione di gruppi di consegna dotati di contatore volumetrico per la contabilizzazione dell'acqua prelevata. Nel progetto è inclusa inoltre una totale dismissione di tutte le condotte preesistenti, ovviando così a rischi di spreco di risorse. Laddove necessario, si procederà pure con il ripristino o il rifacimento della rete fognaria. "Ci stiamo impegnando per dare avvio a tutta una sere di interventi dedicati al miglioramento delle condizioni della rete idrica comunale - spiega soddisfatto l'assessore Ferrante - concentrandoci, a differenza di com'è stato fatto in passato, su quelle zone in cui c'è davvero bisogno di interventi concreti".Ma l'attività di ammodernamento delle condotte prevede anche l'introduzione di tecnologie al passo coi tempi che garantiscano una maggiore efficacia e funzionalità nella gestione del servizio idrico integrato, come l'attivazione di un sistema di telecontrollo, per un più efficiente monitoraggio della rete idrica, e di un Sistema Informativo Territoriale, riportante le opere realizzate e le utenze lungo le strade oggetto di intervento. Anche il sindaco Cappello esprime soddisfazione "per l'attenzione che ci è stata data dalla Regione, la quale merita la nostra gratitudine. Finalmente riusciremo a risolvere quei punti critici della distribuzione idrica, assicurando il servizio anche a quelle zone non ancora coperte".Il costo per l'intero progetto tocca i 719mila euro, spesa a cui l'amministrazione comunale comparteciperà con una cifra di 215mila euro, già previsti per altro dal bilancio 2009. Per il resto, come già detto, ci sono i fondi regionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento