I consiglieri di minoranza consegnano 500 firme per sospendere il piano Ret

Roccamonfina - Tanti sono stati i cittadini che hanno aderito all'iniziativa messa in campo dai consiglieri di minoranza Michele Cestrone, Angelo Imparato e Marino di cristofaro, al fine di chidere al Sindaco la sospensione del cosidetto piano...

Tanti sono stati i cittadini che hanno aderito all'iniziativa messa in campo dai consiglieri di minoranza Michele Cestrone, Angelo Imparato e Marino di cristofaro, al fine di chidere al Sindaco la sospensione del cosidetto piano "RET". Il piano ret, ufficializzato dall'attuale esecutivo ormai da quasi un anno al fine di produrre notevoli risparmi sulla bolletta energetica non si è mai dimostrato tale. Anzi, non solo i risparmi preventivati non si sono concretizzati tali ma la mancanza di un servizio pubblico come l'illuminazione ha gettato la cittadinanza nel disagio totale. Non è passato giorno in cui non si sia verificato un incidente. Case ed interi quartieri lasciati desolatamente al buio e privi di illuminazione pubblica a rischio così di furti, infortuni ecc. Disabili e persone anziane costrette in casa. Figli rincorsi dai cani di notte. Incroci stradali la cui pericolosità dovuta al buio sono divenuti teatro di incidenti anche seri. Il piano che prevedeva l'accensione di un palo si ed uno no si è di volta in volta col passare del tempo tramutato in a chi si e a chi no....forse il metodo si è ispirato ai ricordi elettorali! "è giunta l'ora che Roccamonfina torni ad essere un paese civile dove i cittadini pagando le loro tasse e per questo hanno diritto di ricevere servizi degni di tal nome! Siamo in un paese civile! Ed ora di ripristinare nel nostro paese la normale decenza!" Queste le parole di uno dei promotori Michele Cestrone che in qualità di coordinatore del gruppo Pd ha invocato i cittadini a ribellarsi a quanto ultimamente si sta verificando.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento