menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100203193236_ventre

20100203193236_ventre

Ventre scrive a Berlusconi: 'La candidatura spetta a me'

Caserta - "Caro ed Egregio Presidente siamo ormai alle battute finali per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Caserta e del Presidente della Provincia.Si tratta di una terra difficile, sotto ogni aspetto, terra tuttavia che io amo...

"Caro ed Egregio Presidente
siamo ormai alle battute finali per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Caserta e del Presidente della Provincia.
Si tratta di una terra difficile, sotto ogni aspetto, terra tuttavia che io amo profondamente e che conosco molto bene per avere avuto l'onore di amministrarla per due mandati.
È una provincia che richiede più che ogni altra, esperienza, conoscenza profonda di uomini e cose, autorevolezza morale e politica ed impegno a tempo pieno.
È il momento di programmi seri, strutturali che ridefiniscano il ruolo della nostra Provincia soprattutto per quanto riguarda il rapporto con Napoli, nel mutato contesto ordinamentale che prevede la costituzione della Città Metropolitana.
È il momento di riprendere nel governo della Provincia, anche attraverso un'azione amministrativa trasparente, il contrasto serio, incisivo e non solo declamato, alla criminalità organizzata.
Tutto ciò richiede una coalizione ampia - come in ogni tempo di emergenza - che condivida il programma, che coinvolga il più elevato numero di forze politiche, che ponga in essere azioni forti e qualificate.
Ti dico, senza infingimenti che aspiro a continuare il servizio svolto negli anni passati, con risultati estremamente positivi ed apprezzati da tutti (ricordo a me stesso che nell'annuale classifica basata sull'indice di gradimento del Sole 24 ore relativa all'ultimo anno di mia presidenza, sono risultato il primo in Italia tra Sindaci Presidenti di Regione e di Provincia, dell'allora Casa delle Libertà, precedendo anche amministratori come Gabriele Albertini e Roberto Formigoni); ti dico che aspiro a continuare quel contatto quotidiano che mi ha visto primo eletto nella circoscrizione meridionale nelle elezioni europee dell'anno 2004, contatto mai interrotto anche dopo la inspiegabile ed ingiusta mancata ricandidatura al Parlamento Europeo, situazione che io ho accettato, a differenza di altri, con serenità e disciplina.
In occasione di un lungo e franco colloquio nel mese di Luglio a Palazzo Grazioli mi promettesti la candidatura a Presidente della Provincia di Caserta.
Ora fervono le trattative con altri partiti politici per l'attribuzione della candidatura in questione.

Orbene, se ragioni politiche dovessero vedere attribuita la stessa a partito diverso dal Popolo della Libertà, con coerenza ne prenderei atto, cercando in questo caso soltanto di fornire un contributo di idee e di attività, in qualsiasi veste, per lo sviluppo della mia Provincia.
Ove invece la candidatura dovesse essere attribuita al Popolo della Libertà ti chiedo fortemente che sia io il prescelto, conformemente al tuo impegno, non per ambizione personale, ma per realizzare il sogno della Primavera Casertana, progetto da me iniziato, che veda questa terra assurgere, come meritano i suoi abitanti, a faro, ad esempio in tutto il Mezzogiorno per sviluppo sia economico sia sociale, per capacità imprenditoriale, per onestà e probità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento